Primo Maggio, a Città di Castello la musica entra in fabbrica

Condividi su facebook
Condividi su twitter
CITTA’ DI CASTELLO–  Il clarinetto del maestro Fabio Battistelli e la chitarra di Stefano Falleri per un concerto mai realizzato fra i bancali di un’azienda artigianale, “Ceramiche noi”, simbolo nazionale della resilienza,  passata in poco meno di due anni dal baratro della chiusura al rilancio solidale in cooperativa.
Il concerto verrà mandato in onda l’1 Maggio sui canali social del Comune in occasione della Festa del Lavoro.
L’inedito concerto, mai realizzato in queste modalità, verrà registrato sabato 24 aprile in una azienda simbolo di Città di Castello esempio concreto, per certi aspetti commovente, di un modo di realizzare e produrre pregiati manufatti artiginali in maniera solidale, superando ostacoli di varia natura, pandemia compresa ovviamente. Dipendenti che dal baratro della chiusura e della perdita del lavoro in memo di due anni hanno trovato la forza di ripartire mettendo in piedi, grazie alle proprie risorse finanziarie (Tfr ed altri contributi autonomi), una cooperativa che è diventata il simbolo della resilienza non solo al Covid ma alle avversità quotidiane comuni purtroppo a tante aziende di piccole, medie e grandi dimensioni in Italia.
Fra una pausa e l’altra ed un cambio di turno di lavoro, come al teatro, i dipendenti dalle loro postazioni, in sicurezza, potranno assistere al concerto di circa 30 minuti, realizzato dal maestro Fabio Battistelli che Vivo Umbria ha Intervistato di recente, noto clarinettista ideatore della originale iniziativa, spesso protagonista di numerose iniziative e concerti a distanza durante il lockdown e Stefano Falleri alla chitarra. Un contributo in musica, ma non solo, alla ripartenza di tutto il comparto produttivo, industriale, artigianale e del mondo del lavoro in ginocchio ormai da più di un anno a causa della pandemia che ha aggravato ulteriormente settori colpiti in maniera pesante già da crisi economico-occupazionali strutturali.
Il concerto, come detto,  verrà poi mandato in onda sabato 1 Maggio sui canali social del Comune di Città di Castello (www.comune.cittadicastello.pg.it), Youtube, facebook, instagram e twitter.
Soddisfaziona ha espresso l’amministrazione comunale di Città di Castello, dal sindaco Luciano Bacchetta agli assessori alla Cultura e attività produttive, Vincenzo Tofanelli e Riccardo Carletti.

Articoli correlati

Commenti