Come scegliere le migliori cuffie per lavorare al pc

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Come scegliere le migliori cuffie per lavorare al pc

Con il boom dello smart working sempre più lavoratori, pubblici e privati, hanno visto cambiare le proprie abitudini lavorative. Ma non solo, l’aumento della percentuale delle ore di smart working ha portato ad un aumento di videochiamate di lavoro, di webinar e di videoconferenze che meritano il supporto dei migliori dispositivi tecnologici.

Soprattutto durante le videoconferenze lavorative ed i webinar uno dei concetti più importanti è quello dell’audio che deve essere pulito, stabile e senza rumori fastidiosi. Per ottenere questo risultato occorre ricorrere alle cuffie professionali tipo i modelli che sono quelle presenti in questa pagina di MisterBonny.

Alcune delle cuffie sono dotate di tecnologie avanzate come quelle destinate alle videoconferenze che utilizzano degli algoritmi per la riduzione del rumore captato dal microfono. Inoltre queste cuffie sono in grado di ottimizzare la frequenza della voce ed in questo modo si sente molto bene la voce delle persone con le quali stiamo colloquiando.

Per quanto riguarda lo smartworking, inoltre, bisogna prestare attenzione a diverse caratteristiche. Innanzitutto è bene optare per cuffie che abbiano la possibilità di ridurre il rumore del microfono ed assicurino allo sesso tempo un grande comfort viste le tante che trascorreremo al pc.

Inoltre è fondamentale verificare la connettività e la compatibilità con il nostro computer e le varie certificazioni come MS e UC. La certificazione MS sta per Microsoft Skype, la famosa app per videochiamate di Microsoft disponibile anche in versione Business. Una cuffia certificata MS è ottimizzata proprio per l’uso su Skype. La certificazione Unified Communications (UC), invece, è lo standard concorrente all’MS ed è altrettanto valido. Infine, valutiamo attentamente l’acquisto di una buona cuffia Bluetooth: potrebbe rivelarsi molto comoda se la chiamata si protrae per molto tempo.

Per quanto riguarda le cuffie ne esistono ovviamente diversi tipi. Come ad esempio le cuffie a filo che sono in grado di collegarsi allo smartphone, al tablet o al pc. Il filo ovviamente in alcuni casi può essere limitante per quanto riguarda i movimenti. In questi casi può essere consigliabile l’utilizzo di fascette fermacavi o clip da scrivania che permettono di avere un piano di lavoro ordinato e funzionale. Infine, un valido supporto, sia in termini di ordine che di sicurezza, è fornito dalle scatole nascondi cavi, nelle quali raccogliere multiprese per la corrente ed i cavi più lunghi ed ingombranti.

Le cuffie wireless sono di certo più comode e possono essere utilizzate anche senza stare vicini al dispositivo. Che si tratti di un pc o di un tablet, non importa, le nuove tecnologie hanno creato cuffie che riescono a trasmettere suoni, con una frequenza lineare e chiara. Esistono poi le multi connessione e possono essere collegate simultaneamente a più dispositivi, quali telefoni fissi, pc, notebook o smartphone.

Articoli correlati

Commenti