Ecco la giuria del premio letterario nazionale “Città di Lugnano”

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

LUGNANO IN TEVERINA E’ stata ufficializzata dal comitato direttivo la giuria del Premio letterario Città di Lugnano, edizione 2021. Il presidente, confermato, è Paolo Petroni, critico letterario e teatrale, giornalista Ansa e Corriere della Sera. Gli altri componenti sono: Daniela Carmosino, scrittrice e docente di critica letteraria e letterature comparate all’Università degli Studi Campani L.Vanvitelli; Annagrazia Martino, giornalista, vice-caporedattore La7; Giorgio Nisini, saggista letterario e romanziere, è fondatore dell’associazione culturale Officina Mente e co-direttore di Caffeina Festival. Giorgio Patrizi, saggista e docente di Storia della Letteratura italiana presso l’Università del Molise. Ilaria Rossetti, scrittrice e formatrice. Ha vinto la sesta edizione del Premio Lugnano con il romanzo Le cose da salvare. Carlo Zanframundo, regista, filmaker.

“Abbiamo riscontrato un incremento notevole di partecipanti che sono oltre 200, provenienti da tutta Italia, alcuni dall’estero, e soprattutto registriamo la partecipazione di case editrici di ottimo livello”, dichiara il vice sindaco di Lugnano in Teverina, Alessandro Dimiziani.

“Una bella soddisfazione per tutti noi – aggiunge – dopo anni di proficuo lavoro che premia la qualità dello staff che organizza questo progetto giunto ormai alla settima edizione. La finale – sottolinea Dimiziani – sarà associata come sempre alla Notte Romantica nei Borghi più Belli d’Italia, che si svolgerà il prossimo 26 giugno, un connubio che si è sempre rivelato vincente. Anche quest’anno durante la finalissima, oltre ai premi per i finalisti delle due sezioni del concorso – rende poi noto il vice sindaco – verranno consegnati i Rosoni d’Argento a personaggi del mondo della Cultura che verranno resi noti nei primi mesi di Giugno. Ci auguriamo che la situazione per il prossimo giugno sia tale da poter garantire lo svolgimento dell’evento”.

Il Premio, a carattere nazionale, è rivolto a opere di narrativa italiana e articolato in due sezioni: Romanzi editi e Racconti inediti a tema. La giuria di esperti selezionerà le opere finaliste di entrambe le sezioni, che verranno rese note entro il 15 giugno. Gli autori finalisti saranno invitati alla cerimonia di premiazione che si svolgerà a Lugnano in Teverina sabato 26 giugno, durante la Notte Romantica dei borghi, in presenza o da remoto, in base all’evolversi dell’attuale situazione pandemica. Durante la premiazione la giuria ufficiale sarà affiancata da una popolare nominata sul territorio, che si esprimerà solo sulle opere finaliste. Il suo giudizio, espresso a maggioranza, avrà complessivamente il valore di un voto che andrà ad aggiungersi a quello della giuria di esperti. I vincitori saranno premiati con un riconoscimento simbolo del Comune di Lugnano. Il Rosone d’argento per il primo classificato della sezione Romanzi e il Rosone di ceramica per il primo classificato della sezione Racconti. Il racconto vincitore e i racconti finalisti verranno pubblicati a cura del Comune in un’antologia, i cui proventi di vendita saranno interamente devoluti alla sezione locale della Croce Verde. Il Premio ha il patrocinio della Regione Umbria e de I Borghi più belli d’Italia, di cui Lugnano in Teverina fa parte.

Articoli correlati

Commenti