Eccola, la Madonna delle rocce sulla strada di Monterivoso in una foto del 1993

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

FERENTILLO – In questa foto è rappresentato il dipinto sulla roccia in località Strittu, lungo la strada che da Precetto conduce a Monterivoso, ora irriconoscibile, ed è  un vero peccato. Il dipinto databile ai primi anni del XV secolo raffigura la Madonna che mostra il Bambino Gesù che con la mano destra benedice e con la sinistra si sorregge  alla mano tesa della Mamma. La Madonna è seduta in trono e alle spalle, il fondo, è risolto  a mo’ di drappeggio a linee geometriche: rombi e rette. La foto che proponiamo è stata scattata nel 1993 per la realizzazione di una cartolina pubblicitaria del luogo. L’affresco era seguito da un altro, di uguali dimensioni, raffigurante San Cristoforo in mezzo alle acque che salvava e  trasportava il Bambino Gesù sulle spalle.
Questi due dipinti, data la loro parvenza, potrebbero essere stati realizzati come ex voto da parte di qualche viandante o pellegrino che in quel luogo, sull’impervio sentiero che costeggiava il  fosso e la cataratta, ebbe salva la vita. Qui, fino a qualche anno fa si notava, sul lato del dipinto della Madonna, anche un bilanciere ferro con carrucola dove sicuramente, fino alla fine dell’800 era  presente una lanterna votiva.
Il dipinto, secondo noi, potrebbe essere attribuito a un anonimo pittore umbro, classico “madonnaro”,  autore anche di simil opere presenti alla chiesa di San Nicola di Casarioso, (Monteriviso)  e anche presso la cripta del cimitero museo delle mummie a Precetto. Comunque, una vasta produzione presente in varie cappelle ed edicole regione sparse un po’ ovunque sia nella bassa che nell’alta Valnerina. 

Articoli correlati

Commenti