Terni, l’Istituto di Studi Teologici e Storico-Sociali torna al Politeama e chiude gli eventi valentiniani

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

TERNI – L’Istituto di Studi Teologici e Storico-Sociali (Istess)  torna al cinema con due appuntamenti che chiudono gli eventi valentiniani e anticipano il “richiamo” del Terni Film Festival in programma dal 23 al 30 maggio.

Due appuntamenti dedicati al lavoro e il cinema e il lavoro nel cinema, per celebrare i quarant’anni della visita di papa Giovanni Paolo II alle acciaierie di Terni.

I due eventi segnano anche il ritorno al cinema Politeama di Terni – casa del Terni Film Festival – dopo oltre un anno di chiusura dovuta alla pandemia.

Domani, domenica 16 maggio alle 16 si comincia con Sorry We Missed Youcapolavoro di Ken Loach incentrato sulle vicende familiari e le assurde condizioni di lavoro di un corriere di un’azienda immaginaria che si richiama apertamente ad Amazon.

La proiezione sarà seguita dal video Quel giorno a Terni con Roberto Benigni e Ken Loach e e dall’incontro con Roberto Lombardoex dipendente di Amazon Pierluca Neri, organizzatore del festival Cinema è/& lavoro.

Sabato 22 maggio, sempre alle 16, sarà la volta invece di La febbre di Alessandro D’Alatri, con Fabio Volo, Valeria Solarino, Cochi Ponzoni e Arnoldo Foà. Una commedia incentrata sull’eterno dilemma se inseguire i propri sogni o il posto fisso.

A parlare del film con gli spettatori sarà lo stesso Alessandro D’Alatri, vincitore di quattro Angeli al Terni Film Festival, che parlerà anche del lavoro nel cinema in tempo di pandemia, presentando il backstage di Il commissario Ricciardi, serie di Rai Uno la cui lavorazione si è svolta a cavallo delle chiusure per il Covid-19 e che è andata in onda con grande successo lo scorso inverno.

D’Alatri, autore di capolavori come Senza pelle e Casomai  è attualmente impegnato nelle riprese di nuova fiction Rai: Un professore con Alessandro Gassman.

L’ingresso è gratuito, ed è preferibile prenotarsi alla segreteria dell’Istess (segreteria@istess.it). In ogni caso, l’ingresso sarà consentito fino al raggiungimento della quota di presenze consentita dalle misure vigenti anti Covid-19.

Articoli correlati

Commenti