Al Politeama Lucioli la versione restaurata di “Elephant Man”

Condividi su facebook
Condividi su twitter

TERNI – Martedì 15 e mercoledì 16 giugno torna il Cinema Ritrovato al Politeama Lucioli con Elephant Man di David Lynch. Il capolavoro visionario sarà proiettato nella sua versione restaurata curata da Studio Canal, con la supervisione dello stesso regista e distribuita dalla Cineteca di Bologna.

Un cult assoluto, ispirato a una storia vera: quella di John (Joseph, nella realtà) Merrick, l’uomo elefante, il freak della Londra vittoriana proto-industriale, deformato dalla malattia e ridotto a fenomeno da baraccone. Un giovane uomo che la gente respinge perché è più facile parlarne come di un “caso” piuttosto che accettarne la condizione: ma i suoi gemiti, la sua fantasia, il suo ingegno diventano un po’ alla volta un linguaggio poetico, che affonda nell’assoluto, che testimonia di quanta gentilezza, bellezza e disarmante sensibilità possano nascondersi nel cuore dell’uomo, al di là delle apparenze.

 

Alle ore 20:45 l’introduzione alla visione a cura di Sentieri del Cinema, l’associazione che dal 2013 si occupa della promozione della cultura cinematografica in città. Seguirà la proiezione.

 

“La storia dell’Uomo Elefante ruota attorno a uno che era un mostro nel suo aspetto esteriore ma che intimamente era un bellissimo e normale essere umano di cui era facile innamorarsi. Era un mostro che non era affatto un mostro. Mi piacciono le condizioni umane distorte.” David Lynch

 

Articoli correlati

Commenti