“O la borsa o la vita”: raccolti 3.500 euro per combattere le malattie rare

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

PERUGIA – “O la borsa o la vita”. Di fronte a questo perentorio invito la borsa in molti l’hanno aperta per donare speranza non solo alla sezione umbra dell’associazione Mauro Baschirotto Onlus, progetto Lafora, ma a tutti quelli che con le malattie rare hanno quotidianamente da combattere. L’attenzione mostrata all’iniziativa che organizzata da Silvia Buitoni e Ilenia Votini, davanti a Lo Spazio Vintage di via della Pallotta, a Perugia, è la dimostrazione della sensibilità di cui spesso sappiamo essere capaci. Che in questo caso è bene tradurre anche in denaro: oltre 3.500 euro raccolti.

“È stato un grande successo– afferma Silvia Buitoni – per questo ringraziamo sia chi ci ha sostenuto nell’organizzazione, sia tutti coloro che hanno donato, ma anche acquistato. I capi che resteranno invenduti saranno, d’intesa con chi ha contribuito ad implementare la raccolta, messi in vendita insieme a nuove donazioni in un prossimo evento”.

Un risultato, in effetti,  raggiunto con il supporto di tanti che si sono fatti avanti nel donare qualcosa del proprio guardaroba per una giusta causa. E tanti sono stati i i capi di abbigliamento pervenuti nei punti raccolta di Perugia, Assisi, Foligno e Spoleto.

In questi casi, come Vivo Umbria, riteniamo sia giusto citare i marchi che hanno contribuito a questa iniziativa: il cocktail party è stato possibile grazie al supporto di Cantine Goretti e Panificio Ponte, Of Occhiali, Photoveg video.

“Il passaparola – spiegano gli organizzatori – è stata l’arma vincente. A conferma che l’unione fa la forza, sempre”. Per quello che ci riguarda, come redazione, questa bella parola che si chiama solidarietà continueremo a passarla.

Articoli correlati

Commenti