Unitre Orvieto: a Leonardo Mocetti la settima borsa di studio “Maria Teresa Santoro”

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

ORVIETO – È Leonardo Mocetti, classe III F della Scuola Secondaria di Primo Grado “Luca Signorelli”, il giovane vincitore della settima borsa di studio “Maria Teresa Santoro”, indetta dall’Università delle Tre Età di Orvieto per onorare il ricordo della indimenticabile professoressa nonché storica presidente Unitre.

Il Consiglio Direttivo ha nominato la Commissione di valutazione composta da Maria Barlozzetti, presidente, Gabriele Anselmi, Franco Raimondo Barbabella, Donato Catamo, Francesco Ercolani e Giuliana Sagratella che ha analizzato attentamente gli elaborati giunti a Palazzo Simoncelli.

Leonardo Mocetti è stato selezionato con questa motivazione: “Originale il titolo e l’apertura del componimento da cui emergono una notevole sensibilità e chiarezza espositiva nel dar vita ad un ritratto umano, a tratti commovente di un nonno malato ma combattivo, un nonno molto amato che regala rose rosse e che insegna ogni giorno al nipote il modo di misurarsi con ciò che di più spiacevole, a volte drammatico, ci presenta la vita”.

Il presidente Unitre,  Riccardo Cambri ha detto: “È mia graditissima consuetudine ringraziare tutti coloro che hanno operato affinché la Borsa di Studio dedicata alla Signora Maria Teresa Santoro, arrivata quest’anno alla settima edizione, avesse completa realizzazione: scolari, docenti, dirigenti, insieme agli esperti e ai consiglieri Unitre per rinnovare la memoria di una professoressa così amata e rispettata, affrontando con determinazione le oggettive difficoltà tecniche ed organizzative proprie dell’attuale periodo pandemico”.

Aggiunge Antonella Meatta, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Orvieto-Montecchio: “Sono particolarmente onorata di avere fra gli alunni della mia scuola secondaria il vincitore della borsa di studio “Maria Teresa Santoro” . Ringrazio l’Unitre che, nonostante la pandemia tuttora in atto, è riuscita ad offrire l’opportunità ai ragazzi di esprimersi su un tema così importante come il rapporto nonni-nipoti. Auspico che ci siano sempre più iniziative che mantengano vivo nei nostri ragazzi il sentimento di appartenenza al territorio orvietano”.

Anche Roberta Tardani, sindaco di Orvieto, ha voluto inviare il proprio apprezzamento: “Ringrazio l’Unitre e il presidente Cambri che malgrado le difficoltà e le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria non hanno smesso di portare avanti le proprie meritevoli attività a servizio della città a partire da questa borsa di studio che onora la figura della professoressa Maria Teresa Santoro. La tematica scelta dal giovane vincitore è poi particolarmente significativa alla luce del periodo che abbiamo recentemente trascorso. La pandemia e il periodo di lockdown hanno spesso allontanato e diviso nonni e nipoti e poi paradossalmente li ha avvicinati perché i nonni hanno dovuto imparare a utilizzare le tecnologie che usano i nipoti per rimanere in contatto con loro. Un periodo sospeso che ha fatto comprendere ancora una volta in più l’importanza che le figure dei nonni rivestono nelle nostre famiglie, la necessità di trasmettere i valori e le nostre tradizioni alle giovani generazioni”.

Articoli correlati

Commenti