Genesis Piano Project: da oggi su YouTube “Stagnation”

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

Vivo Umbria ama tutte le arti e tra queste c’è la musica. Tutta. E allora ecco che oggi c’è una bella notizia per chi ama in particolare il Progressive: è disponibile su YouTube ’Stagnation’, il tributo dei Genesis Piano Project alla prog band britannica, in un “one take video” emozionante girato alla Charterhouse School a Godalming, Regno Unito, ovvero il college dove Peter Gabriel, Tony Banks, Mike Rutherford e Anthony Phillips hanno dato vita a Genesis. Il brano sarà poi contenuto nell’album Genesis piano project che uscirà il 12 ottobre, dei pianisti Angelo Di Loreto e Adam Kromelow.

“Stagnation è sempre stata una delle mie canzoni preferite dei Genesis e pensare che l’abbiano scritta quando erano ancora adolescenti fa impressione. Quando finalmente abbiamo finito di incidere l’album alla Charterhouse, – racconta Adam – Angelo e io abbiamo iniziato a festeggiare, esausti e soddisfatti. Ma poco dopo il nostro produttore Giovanni ha detto: ’forse dovremmo fare Stagnation ancora una volta per avere un video. È uno dei primi brani dei Genesis e il suo pensiero era che fosse bello avere un nostro video mentre suonavamo quella canzone lì dove loro stessi probabilmente ne avevano composto alcune parti. Stagnation è però una canzone difficile e avevamo già suonato ogni canzone del nostro album diverse volte quel giorno. Non avevamo più molta energia, il sole stava tramontando e avevamo fame, ma abbiamo comunque deciso di provare. Abbiamo quindi posizionato i nostri iPhone sui lati dei nostri pianoforti e abbiamo fatto un’ultima ripresa di Stagnation. Quella ripresa è forse il nostro video che preferisco: il sole che tramonta, i pianoforti un pò stonati e la stanchezza visibile nei nostri occhi… Ma eravamo in uno splendido auditorium, nel luogo in cui i Genesis hanno dato inizio alla loro carriera, suonando una delle loro canzoni più belle su due pianoforti”.

Registrato e mixato da Stefano Riccò con lo studio mobile dello Studio Esagono ed il supporto logistico di Nigel Sanders, ’Genesis piano project’ è un tributo alle musiche progressive dei Genesis che qui vengono riarrangiate ed eseguite su due pianoforti classici: brani con strutture sonore complesse, in grado di passare da melodie sussurrate, che evocano paesaggi bucolici o inquietanti, a sezioni fortemente rock. Ascoltare gli arrangiamenti dei Genesis piano project a volte porta a pensare di essere ad un concerto di musica classica, altre di essere davanti ad una vera rock band. Il Genesis piano project è nato quando i due pianisti Angelo Di Loreto, nato a Buffalo, e Adam Kromelow, nato a Chicago, si sono trovati nella stessa classe alla Manhattan School of Music. Quando Adam fece ascoltare ad Angelo la musica del gruppo insieme ebbero l’idea di riarrangiare per due pianoforti le loro composizioni rivoluzionarie. Questo progetto ha fin da subito catturato sia i fan dei Genesis che i nuovi ascoltatori, attraverso concerti negli showroom e nelle gallerie Steinway Piano negli Stati Uniti. I loro video hanno presto raggiunto il riconoscimento internazionale e hanno oggi accumulato oltre un milione di visualizzazioni.

A metà del 2014, Giovanni Amighetti, un produttore che ha lavorato con molti artisti dell’etichetta discografica Real World Records di Peter Gabriel, ha scoperto il Genesis Piano Project online e si è offerto di portarli in Europa per il loro primo tour oltreoceano. Da allora, il duo è stato regolarmente in tour in Europa, eseguendo concerti acclamati dalla critica a Roma, Catania, Milano, Schio, Parma, Montreal, Porto, Lisbona, isole Madeira e Azzorre. Nel 2015 il Genesis Piano Project ha pubblicato il suo primo EP dal vivo intitolato ’Live in Italy’. Dopo la prematura scomparsa di Angelo nell’ottobre 2020, Adam sta continuando il Genesis Piano Project come solista in memoria dell’amico.

Articoli correlati

Commenti