Gentilezza, lentezza, tempo per scoprire la libertà: nuovo libro dell’illustratrice e autrice Giulia Ceccarani

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

TERNI – “Alla scoperta della libertà” è il nuovo libro dell’illustratrice e autrice Giulia Ceccarani, ultimo capitolo della proficua collaborazione con Dalia Edizioni, la casa editrice ternana che da sempre presta particolare cura alle nuove generazioni di lettori. Dopo “Il mio superpotere è la gentilezza” e “Slò. La magia della lentezza” prosegue, tra immagini e narrazione, l’originale indagine artistica di Ceccarani che affronta parole importanti: la gentilezza, la lentezza, il valore del tempo e la libertà.

Ne parliamo con l’autrice che ci racconta come è nato il libro.

“Il progetto di questo libro è nato nel 2019 – con le ultime tavole completate in lockdown – e in qualche modo si è rivelato profetico. Nel mezzo c’è stata la pandemia con tutte le limitazioni che sappiamo. I protagonisti sono un gruppo di bambini e bambine, amici per la pelle che, in fuga dalle noiosissime regole dei grandi, scopriranno un cortile segreto, a loro proibito. Venivo dall’esperienza del lavoro sui quartieri e lo spazio – con “Racconti di immaginazione urbana” insieme a Lorenzo Bernardini, con Le Macchine Celibi – e questo cortile oscuro è stato all’origine della narrazione.”

 

La pandemia è stata per Ceccarani l’occasione per approfondire il rapporto con i giovanissimi. “Con il lavoro online sono riuscita a entrare in contatto con nuove realtà, in particolare con l’Istituto G. Pascoli di Massafra, in provincia di Taranto, dove mi hanno fatta sentire parte di una famiglia. Quando i bambini mi hanno conosciuta per la prima volta, avevano preparato un concerto per me, tutto online. Proprio con i bambini di questa scuola, ha preso corpo la riflessione intorno al tema della libertà e il libro è dedicato anche a loro.” Il suo è stato un vero e proprio affidarsi ai bambini che “hanno una purezza nell’osservazione che gli consente di dare soluzioni originali.”

 

Le chiediamo del suo approccio alla libertà: “un approccio complesso, la considero una presa di coscienza e di maturità. Il libro parla di gioco, dove le regole sono il pretesto per affrontare questo argomento.” Su ogni tavola, veglia un gatto, che è il personaggio che da lontano osserva le varie esperienze.

 

Tra i progetti connessi a questo libro c’è quello dell’esplorazione urbana: “stiamo pensando di organizzare dei nascondini itineranti per far riscoprire la città ai bambini, perché la città è fatte dalle persone che la vivono.”

L’appuntamento con “Alla scoperta della libertà” è da Bloom spazio condiviso, in via Galvani venerdì 15 ottobre 2021, alle ore 18.

 

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti, consigliata la prenotazione ai recapiti:
0744 198 4085; bloomcoworking2020@gmail.com

 

Sara Costanzi

Articoli correlati

Commenti