Il Centro Umbro Residenze Artistiche dà vita a “Fase XL”, formazione e creazione a La Mama Umbria International di Spoleto

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

TERNI – C’è tempo fino al 25 ottobre per candidarsi a Fase XL il nuovo bando promosso da C.u.r.a. – Centro Umbro Residenze Artistiche e rivolto a artisti nell’ambito delle performing arts e a geek.

 

Dopo Fase X del 2020, realizzato interamente online, il percorso si allarga e diventa XL proponendo approfondimenti, collaborazioni e residenza per artisti, con l’intento di facilitare e accompagnare l’emersione di processi creativi innovativi e insoliti. Il progetto mette a disposizione una diversa modalità di approfondimento, riflessione e crescita per ispirare una prospettiva che guardi al futuro. Fase XL offre un percorso misto di confronto, scambio di pratiche, incontri online con esperti, artisti, tecnici e un periodo di residenza durante il quale sviluppare un progetto.

 

Il percorso è organizzato in due fasi. Una formazione a novembre con quattro incontri online con formatori attivi nel campo delle arti e delle nuove tecnologie e una creazione che prevede sei giorni di residenza, tra novembre e dicembre, presso La Mama Umbria International a Spoleto in cui artisti e geek in coppie lavoreranno insieme accompagnati da mentor che seguiranno i partecipanti per tutto il periodo di lavoro.

Tutti gli appuntamenti online saranno guidati da formatori e esperti che operano nell’ambito delle arti performative e delle nuove tecnologie (vr, intelligenza artificiale, videoarte, 3D, realtà virtuale, intelligenza artificiale ecc…). Il periodo di residenza vedrà come tutor Marcello Cualbu, artista che orbita nel mondo dei sistemi interattivi, opera nel campo delle tecnologie e delle arti applicate e dell’intelligenza artificiale, e Paul Harden, artista “grandangolare”, esperto in una vasta gamma di applicazioni, creazione di contenuti 3D, videocompositing, sviluppo di videogiochi e produzione audio, che supervisioneranno le sessioni di lavoro in presenza. Tutto il percorso sarà inoltre seguito e coordinato dai tutor di C.u.r.a. che faciliteranno momenti di feedback e incontri con esperti e artisti nazionali e internazionali volti a stimolare un confronto aperto e a facilitare uno scambio di esperienze e visioni.

 

Possono presentare domanda artiste e artisti italiani e stranieri purché residenti o domiciliati in Italia, attivi in qualsiasi ambito delle performing arts e geek, informatici e tecnici che già operano o abbiano interesse nella realizzazione di progetti nell’ambito delle performing arts.

La domanda di partecipazione può essere inviata in forma singola (artista o geek) o da coppie artista+informatico/esperto di tecnologie digitali che già lavorano insieme. Cura selezionerà un numero massimo di 8 partecipanti ( 4 artisti e 4 Geek). Ad ogni partecipante verrà riconosciuto un sostegno di 500 euro netti e un periodo di residenza presso La Mama Umbria International a Spoleto di cinque giorni comprensivo di spazio, alloggio e vitto.

Il bando prevede l’obbligo di partecipazione a tutte le attività programmate sia online che in presenza.

Più info qui. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Commenti