Il “Furore” di Massimo Popolizio al Comunale di Todi domenica 24 ottobre

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

TODI – Domenica 24 ottobre, alle 21, in esclusiva regionale, al teatro Comunale di Todi, Massimo Popolizio accompagnato dalle musiche eseguite dal vivo da Giovanni Lo Cascio, dà vita a Furore, un one man show epico e lirico, tratto dall’omonimo romanzo di John Steinbeck.

 

Pietra miliare della letteratura americana, Furore è un romanzo pubblicato negli Stati Uniti nel 1939. Il libro, che fu perseguitato dalla censura fascista e solo recentemente ha visto la luce la sua prima edizione integrale, restituisce ai lettori la forza e la modernità della scrittura del Premio Nobel.

“E’ una straordinaria figura di narratore, nello stesso tempo arcaica e modernissima – afferma Emanuele Trevi che ha curato l’adattamento – E forse non c’è attore, nel panorama teatrale italiano, più in grado di Massimo Popolizio di prestare a questo potentissimo, indimenticabile story-teller un corpo e una voce adeguati alla grandezza letteraria del modello.

Leggendo Furore, impariamo ben presto a conoscerlo, questo personaggio senza nome che muove i fili della storia. Nulla gli è estraneo: conosce il cuore umano e la disperazione dei derelitti come fosse uno di loro, ma a differenza di loro conosce anche le cause del loro destino, le dinamiche ineluttabili dell’ingiustizia sociale, le relazioni che legano le storie dei singoli al paesaggio naturale, agli sconvolgimenti tecnologici, alle incertezze del clima. Tutto, nel suo lungo racconto, sembra prendere vita con i contorni più esatti e la forza d’urto di una verità pronunciata con esattezza e compassione.”

Raccontando le sventure della famiglia Joad, e i motivi di una delle più devastanti migrazioni di contadini della storia moderna nella desolante marcia verso la California, lungo la Route 66, Massimo Popolizio ci fa rivivere la trasformazione di un’intera nazione, sorprendente per la sua dolorosa, urgente attualità.

***************

Per accedere a teatro è necessario il Green Pass. Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino Telefonico Regionale del Teatro Stabile dell’Umbria 075/57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 20. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita.

E’ possibile acquistare i biglietti anche on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it.

 

Articoli correlati

Commenti