Stargate, per stabilire percorsi dalla scuola al mondo del lavoro. Coinvolti ragazzi e famiglie

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter

PERUGIA – Sette azioni destinate a circa 1300 studenti del territorio assisano e del Trasimeno e alle loro famiglie, circa un centinaio di nuclei, e 460mila euro di budget: sono questi i numeri di “Stargate. Passaggio al futuro”, il progetto che intende accompagnare e traghettare i giovani nelle loro future scelte di vita e di studio.

La presentazione è avvenuta, ieri, martedì 23 novembre, alla sala delle Colonne della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, alla presenza di Giancarlo Billi e di Salvatore Fabrizio, rispettivamente presidente e direttore del Cesvol Umbria, di Lorenzo Filippeschi, coordinatore, con Stefania Ceccotti, di Stargate e, in videocollegamento, di Cristina Colaiacovo, presidente della Fondazione.

Selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, realizzato con il coinvolgimento di un’ampia rete di partner – capofila e coordinatore Cesvol Umbria – il progetto si svilupperà fino all’agosto 2023, con la possibilità, in itinere, di ampliare la rete dei destinatari.

L’obiettivo è, dunque, orientare le scelte e i passaggi fondamentali del percorso scolastico dei bambini e dei ragazzi attraverso una serie di azioni che coinvolgono anche le famiglie e tutta la comunità educante.

Laboratori, incontri, momenti formativi, fino alla realizzazione di una Game App in collaborazione con il Politecnico di Milano.
“Anche la nostra Fondazione, da anni, fornisce il proprio contributo al Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile – ha sottolineato la presidente Colaiacovo – e siamo particolarmente contenti che una progettualità che interessa due comunità importanti del nostro territorio, come quelle del Trasimeno e dell’assisano, sia riuscita ad ottenere il finanziamento”. Dopo il saluto del presidente Billi e l’intervento del direttore Fabrizio, il progetto è stato illustrato da Filippeschi: “Lo scopo – ha precisato – è quello di aiutare le famiglie e i ragazzi nelle scelte fondamentali delle fasi di passaggio della propria vita, da un ciclo scolastico all’altro fino all’ingresso nel mondo del lavoro, valorizzando talenti e predisposizioni. Si svilupperà attraverso laboratori, in presenza e online, ma anche facendo incontrare gli studenti coinvolti con gli artigiani e i giovani imprenditori del territorio. Sempre nel segno del rispetto delle buone pratiche e dei principi della sostenibilità, in tal senso va anche la partnership con Fa’ la cosa giusta! Umbria”. Un ricco ventaglio di attività che, come ha concluso Francesca Pia Scardigno, del centro di ricerca VOIS dell’Università di Pisa, ente valutatore del progetto, si potranno estendere in futuro anche grazie al partenariato particolarmente solido e trasversale che è alla base del progetto.

Stargate – Passaggio al futuro vede infatti il coinvolgimento di 17 partner tra istituzioni locali, istituti scolastici, associazioni ed enti di formazione e Università: Istituto d’Istruzione Superiore “Marco Polo – Ruggero Bonghi”, Direzione Didattica Bastia Umbra, Fondazione Politecnico di Milano, Istituto comprensivo statale “Dalmazio Birago”, Ass. Cult. “Laus Veris” ETS, Istituto comprensivo Bastia 1, Associazione Piccoli Gesti APS, Istituto omnicomprensivo “Mazzini” di Magione, Unione dei Comuni del Trasimeno, Comune di Bastia Umbra, Fair lab srls, MenteGlocale APS, Università di Pisa – Dipartimento di Scienze Politiche, IdeAttivaMente snc, So.Stare Centro per la Mediazione e il Counseling nelle relazioni d’aiuto Associazione di Promozione Sociale, Associazione Il Bucaneve ODV. Al progetto collaborerà anche il Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione dell’Università di Perugia, che ha indicato come proprio referente e responsabile scientifico il professor Marco Milella.

Naighi

 

Articoli correlati

Commenti