A Collescipoli le proposte letterarie di CollescipoLibri, evento in modalità slow

Condividi su facebook
Condividi su twitter

TERNI – Alle porte di Terni, il borgo di Collescipoli si prepara a ospitare un nuovo evento diffuso in modalità interamente slow. Si tratta di CollescipoLibri, a cura di Marco Venanzi e Stefano Vitaloni, che da oggi 3 dicembre fino a giugno 2022 animerà i luoghi del centro storico e dei dintorni con proposte letterarie. Una quindicina gli eventi in programma; il calendario sarà pubblicato tramite il canale social di CollescipoLibri. L’iniziativa si inserisce nel più ampio progetto di rigenerazione dell’antica municipalità di Collescipoli, proponendo momenti di condivisione e discussione a partire dai libri.

Le proposte sono variegate e di qualità e toccheranno argomenti diversi: letteratura, arte, storia e sport con lo scopo di far crescere in consapevolezza una comunità ricca di storia e cultura. Si parte oggi da Palazzo Catucci con un’opera dedicata al lavoro delle donne Le donne nel cantiere di San Pietro in Vaticano. Artiste, artigiane e imprenditrici dal XVI al XIX secolo, a cura di Assunta Di Sante e Simona Turriziani, Il Formichiere, Foligno, 2017.

Quasi tutte le proposte sono state pubblicate da case editrici umbre e diversi sono gli autori e le autrici inseriti nella rassegna che provengono proprio da Collescipoli. Da anni infatti nel borgo è nato un movimento di persone che scrivono e che hanno raggiunto risultati importanti nei festival letterari italiani. Non a caso, le vie del centro storico di Collescipoli offrono estratti poetici che raccontano i luoghi e le persone che li animano: un omaggio letterario che accoglie i visitatori e piace alla comunità.

“Nel panorama delle attività culturali di tutta la Conca ternana – scrivono gli organizzatori – CollescipoLibri vuole costituire un appuntamento importante per tutti coloro che apprezzano la lettura e la riflessione critica sul mondo. L’antica municipalità di Collescipoli, insomma, può essere un rifugio sicuro per chi non si rassegna alla velocità della società odierna e all’impersonalità dei social: lentezza, autenticità e relazioni sociali reali sono i segni distintivi del borgo. Collescipoli, infatti, può rappresentare in Umbria anche un punto di riferimento per il turismo lento e la mobilità dolce e la lettura potrebbe costituire la base di partenza ideale.”

Alla domanda: che cosa si aspettano da questi eventi, ci rispondono: “Puntiamo a far nascere un processo di rigenerazione urbana partendo dai libri, creando lo spunto per portare avanti dei progetti che possono nascere dalla discussione, sviluppando le idee e le proposte che emergeranno.”

Tutti gli eventi, a ingresso gratuito, sono realizzati in collaborazione con l’Università Telematica Pegaso – Sede di Collescipoli; la Diocesi di Terni, Narni, Amelia – Ufficio per i Beni Culturali; la Parrocchia di Santa Maria Maggiore e San Nicolò; il Comitato San Nicolò; il Centro Sociale Ancescao Polymer; il Centro Sociale Ancescao Collescipoli; l’Associazione Culturale Musicalia – Arte Musica Spettacolo; l’Associazione Astrolabio e la Pro Loco di Collescipoli. Con il patrocinio di Ancescao Umbria.

Sara Costanzi

Articoli correlati

Commenti