A Monteleone di Spoleto i mercatini di Natale, mercato del Farro DOP e dei prodotti tipici di montagna

MONTELEONE DI SPOLETO  – Il farro Dop di Monteleone di Spoleto torna ad essere il protagonista in questo periodo che coincide con l’avvio delle festività natalizie e nel suggestivo borgo di montagna, in questo fine settimana e fino al 9 dicembre saranno tante le iniziative. Con il taglio del nastro del sindaco hanno preso il via ieri i “Mercatini di Natale e Mercato del Farro DOP e dei prodotti tipici di montagna”.

IL PROGRAMMA

Domenica 5 dicembre al Teatro Civico “Carlo Innocenzi” la presentazione del “Cammino Minerario” e alle 12 si terranno l’inaugurazione e trekking da Monteleone a Ponte delle Ferriere per illustrare la storia delle attività estrattive dell’area e delle pareti papali.

Lunedì 6 dicembre si festeggia San Nicola, Santo Patrono. Per i più piccoli e per tutte le famiglie dalle ore 16,00 un pomeriggio in compagnia di Babbo Natale con tante iniziative di animazione itinerante per le vie del borgo. E alle ore 20,00 torna in scena la tradizione con la Cena dei Capifamiglia (organizzazione a cura della Pro Loco di Monteleone di Spoleto).

Mercoledì 8 dicembre dalle ore 11,00 alle 19,00 presso Piazza Regina Margherita/Piazza del Plebiscito apre nuovamente la Mostra Mercato del Farro DOP di Monteleone di Spoleto e tornano i Mercatini di Natale ad Alta Quota.

Alle 12,00 animazione per i ragazzi e per tutte le famiglie ispirate alle storie di Babbo Natale e dei suoi elfi. Le offerte raccolte saranno devolute al reparto di oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia.

Nel pomeriggio dalle 15,00 alle 16,00 animazione musicale per le vie del borgo accompagnata dalle performance di trampolieri e giocolieri a cura dei PyròVaghi. Alle ore 16,30 presso via Vittorio Emanuele II “Racconti intorno al fuoco” a cura del Dott. Maurizio Cianfarini dell’Associazione ONLUS Moby Dick. A seguire una pausa al sapor di Vin Brulé a cura dell’Associazione ArcheoAmbiente e a partire dalle 17,00 torna “Note musicali ad alta quota” con una esibizione itinerante di organetti a cura dei ragazzi della Scuola di Andrea Aloisi. Alle 18.30 appuntamento al Giardino dei Rusciari nel mondo per l’Inaugurazione ed accensione del primo “Albero di Lana” – a cura dell’Associazione Pro Ruscio e presentazione dei lavori de “Il filo tra le mani” – gruppo operante presso l’Asilo di Ruscio per la riscoperta e la valorizzazione dei lavori femminili.

In queste giornate di festa, saranno diverse le mostre allestite al Museo della Biga, in Corso Vittorio Emanuele II, Vicolo delle Mura, Piazza Fuori Porte.

Questa edizione è stata anche l’occasione di discutere sul rilancio di Monteleone, della sua economia e dell’intero territorio, con una Tavola rotonda dal titolo “Questioni di lana caprina” verso il nuovo PSR cui hanno partecipato, Luigi Rossetti, Direttore regionale Programmazione, innovazione e competitivita’, Luciano Concezzi (Parco 3A), Marco Caffarelli (Parco 3A), Luciano Giacchè, Francesca Maria Sarti, professore associato, Phd Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali, Glenda Giampaoli direttrice del Museo della Canapa. Dal confronto con esperti è emerso un Monteleone in sofferenza a causa dello spopolamento, inoltre il 60% degli imprenditori agricoli ha più di 50 anni e solamente il 6% più di 30 anni.

 

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com