Terni, arriva Shakespeare con “Falstaff e Le Allegre Comari di Windsor” in tre date

Condividi su facebook
Condividi su twitter

TERNI – L’associazione Laura e Morando Morandini presenta Edoardo Siravo in “Falstaff e Le Allegre Comari di Windsor” di William Shakespeare. Lo spettacolo è compreso nel progetto “Teatro, Memorie di Ieri e di Oggi” realizzato con il contributo della Fondazione Carit e in collaborazione con il Teatro Belli e l’associazione Magazzini Artistici di Narni. Il progetto ha l’ambizione di omaggiare Antonio Salines (scomparso nel 2021) con una produzione teatrale da lui diretta ed interpretata nel corso della sua lunghissima carriera.

In questa versione del testo, curata dal grande drammaturgo Roberto Lerici, vedremo Falstaff, con Edoardo Siravo come suo interprete ideale, reduce dalla prima guerra mondiale, proiettato negli anni ’20. Il personaggio denota, accanto al lato dichiaratamente brillante, uno spessore, una profondità che lo rende moderno e nostro contemporaneo, in un mondo comandato da un’idea di successo e bombardato da false notizie e false calunnie. Un’idea di mondo ancora drammaticamente attuale. Sir John Falstaff è il personaggio più amato della produzione comica shakespeariana entrato a pieno diritto nella storia del teatro e nel cuore degli spettatori di tutti i tempi, alla pari di Amleto.

Accanto a Siravo sarà in scena un grande cast composto da Francesca Bianco, Ruben Rigillo, Marco Bonetti, Fabrizio Bordignon, Gabriella Casali, Giuseppe Cattani, Beatrice Coppolino, Alessandro Laprovitera, Germano Rubbi, Susy Sergiacomo, Roberto Tesconi e Tonino Tosto. Le musiche originali sono di Francesco Verdinelli; scene di Liborio Di Dio; costumi di Annalisa Di Piero. La regia è di Carlo Emilio Lerici.

Riproporre questo spettacolo con la partecipazione dell’amico fraterno di Antonio Salines, Edoardo Siravo, e con la direzione di Carlo Emilio Lerici, da sempre braccio destro del grande artista, nonché figlio del grande drammaturgo Roberto Lerici (di cui ricorrono nel 2022 i trent’anni della scomparsa) rappresenta un’operazione di “recupero della memoria teatrale” e, allo stesso tempo, il primo passo verso un festival, a cadenza annuale, intitolato a Salines, in cui gli spettacoli prodotti di anno in anno, possano ricordare l’immensa mole di lavoro di uno dei più grandi interpreti teatrali del ‘900.

La commedia sarà proposta in tre date e in tre diversi teatri del territorio ternano: giovedì 28 aprile alle ore 21 a Calvi dell’Umbria al “Teatro degli Occhi” ; venerdì 29 aprile alle ore 21 al Teatro “Secci” di Terni mentre sabato 30 aprile alle ore 21 a Lugnano in Teverina presso il Teatro “Spazio Fabbrica”.

Info e prenotazioni: 3278184788 oppure 3807777542.

Per l’acquisto dei biglietti (biglietto Intero euro 15, Ridotto euro 12 per gli spettacoli a Terni e a Lugnano in Teverina; biglietto Unico euro 8 a Calvi dell’Umbria): on line su www.vivaticket.com, nei punti vendita autorizzati oppure direttamente al botteghino del teatro prima dell’inizio dello spettacolo.

L’ingresso al teatro si svolgerà nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti Covid 19.

Articoli correlati

Commenti