Si è spento a 59 anni Marco Lupi, il dolore dello Stabile dell’Umbria

PERUGIA – Ci sono persone, prima ancora che colleghi. Ci sono donne e uomini capaci in maniera naturale e spontanea di amplificare, con le loro doti umane, quelle professionali. Al punto da diventare un solido riferimento sotto molti aspetti. Non capitano spesso e così, quando li incontri, ti ci leghi a doppio filo. Da qui il comprensibile e profondo dolore che il Teatro Stabile dell’Umbria sta vivendo per la scomparsa di Marco Lupi che, per l’appunto, era uno di questi uomini.

Personalmente l’ho incrociato solo nelle occasioni delle presentazioni delle Stagioni dello Stabile a Solomeo, dunque in momenti particolari e piacevoli, nelle serate che il presidente del TSU Brunello Cucinelli dedica al teatro. Per cui il sorriso di Marco Lupi e la sua affabilità, che ricordo con piacere, erano, per così dire, scontati visto il contesto. Chi lo ha conosciuto più profondamente, però, conferma che erano sue caratteristiche anche fuori da quell’ambito  conviviale. Gli erano proprie. Per questo ci sono persone, prima ancora che colleghi, che non si dimenticano.

Marco Lupi si è spento a 59 anni

Lo testimonia, del resto, questo saluto davvero intenso che ne fa proprio lo Stabile dell’Umbria e che vivoumbria.it pubblica integralmente.

***********

“Marco Lupi, responsabile tecnico del Teatro Stabile dell’Umbria, ci ha lasciato sabato 30 aprile all’età di 59 anni. Una persona solare, sempre disponibile e affidabile, un esempio da seguire che con grandissima professionalità ha contribuito per 32 anni ai più importanti allestimenti scenici, riuscendo a conquistare la fiducia e l’amicizia di attori e registi, tra cui vogliamo ricordare il legame profondo e consolidato nel tempo con Giorgio Albertazzi, Anna Maria Guarnieri, Ottavia Piccolo, Gabriele Lavia, Andrea Baracco e Antonio Latella.
Marco è stato un punto di riferimento fondamentale per tutti i teatri dell’Umbria e per tutti i tecnici e i lavoratori dello spettacolo, che hanno trovato in lui una solida guida.
Stanno arrivando moltissimi messaggi di affetto e cordoglio provenienti da tutta Italia, e anche dall’estero, che ricordano il suo amore incondizionato per il teatro, la sua dedizione al lavoro e la sua capacità di risolvere qualsiasi problema, sempre con il sorriso e con straordinaria competenza.

Marco Lupi con il direttore del TSU, Nino Marino

Il Direttore Nino Marino, suo amico fidato dal 2003, Franco Ruggieri e tutte le colleghe e i colleghi che negli anni hanno avuto la fortuna di conoscerlo, lo ricordano con grandissimo affetto. Marco ha seguito fino all’ultimo l’allestimento di Embodying Pasolini a Solomeo con Tilda Swinton, e proprio l’attrice, trovandosi di fronte alla profonda commozione di tutto lo staff, ha voluto dedicargli lo spettacolo. Una dedica accompagnata da un grandissimo applauso a cui tutti noi ci uniamo”.

***********

Il funerale si svolgerà domani, martedì 3 maggio alle ore 15, nella Chiesa nuova di San Sisto a Perugia. Ai familiari di Marco Lupi e allo Stabile dell’Umbria la vicinanza di tutta la redazione di vivoumbria.it

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com