Il trio di Christian Pabst il 7 maggio allo Studios di Perugia

PERUGIA – Sabato 7 maggio alle ore 21,30 allo Studios di via Fonti Coperte a Perugia, concerto in trio del pianista tedesco Christian Pabst.

Il trentottenne Christian Pabst è di origini tedesche ma ormai italiano di adozione. Dopo 15 anni vissuti in Olanda ed un vasto numero di concerti internazionali ha deciso di trasferirsi a Perugia due anni fa.

Christian Pabst (by Dainis Kaulins)

Sono rimasto favorevolmente impressionato dalla sua tecnica e dal suo tocco nel recente concerto del trio di Francesco Poeti nell’ambito della rassegna The finest corner del Rework Club.

Il musicista ha inciso diversi album come leader, ad iniziare da Days of infinity del 2011, proseguendo con Songs of opposites del 2014, nel quale al classico piano trio vengono affiancati archi, una sezione fiati ed una voce solista; quindi due album dove si torna alla configurazione del trio – Inner Voice del 2018 e Balbec del 2021 – senza dimenticare che durante l’anno corrente l’artista ha rilasciato un brano, disponibile solo in digitale.

Si tratta di una versione live, registrata in Estonia poco prima della pandemia, del brano di Carla Bley Ida Lupino.

Scartabellando poi sul suo sito internet ho scoperto che ha all’attivo molte altre registrazioni come ospite di album di musicisti nazionali ed internazionali.

Completano la formazione Francesco Pierotti al contrabbasso e Lorenzo Brilli alla batteria.

Il romano Francesco Pierotti si è laureato nel 2018 in Jazz (Contrabbasso) con la votazione di 110/110 e lode ed ha alle spalle esperienze con molti artisti come: Fabrizio Bosso, Roberto Tarenzi, Carlo Atti, Barbara Casini, Reinaldo Santiago, Andrea Rea, Ettore Fioravanti, Alessandro Presti, Enrico Zanisi, , Daniele Mencarelli, Pedro Spallati e Manuel Magrini.

Il ventinovenne Lorenzo Brilli, che ho visto accompagnare Pabst nel concerto a cui accennavo in precedenza  – ed in molte altre coccasioni – si è diplomato con il massimo dei voti e lode in Strumenti a Percussione presso il “Conservatorio Morlacchi” di Perugia ed ha proseguito lo studio della batteria jazz e delle percussioni presso la “Aaron Copland School Of Music” di New York.

Tra i progetti più recenti a cui ha preso parte quello del gruppo con Pietro Paris, Manuel Magrini, Paolo Petrecca e Lorenzo Bisogno.

Sarà quindi molto interessante il concerto di sabato prossimo e da non perdere: cell. 391 0908912.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com