L’Umbria che Spacca 2022, la presentazione del Festival nel segno della gioventù e della vitalità

PERUGIA – Questa mattina, 9 giugno, ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2022 de L’Umbria che Spacca, festival musicale ormai divenuto celebre nel capoluogo umbro.

Per la prima volta L’Umbria che Spacca prevede quattro giorni invece dei consueti tre, dal 30 giugno al 3 luglio, con ben quattro palchi attivi dall’alba, 6.30, fino alle 2 della notte. Il tutto con il meglio del repertorio musicale contemporaneo italiano e alcuni momenti dedicati alle nuove realtà dell’Umbria.

Ci sarà dunque anche un riscaldamento musicale all’alba per l’edizione 2022 de ‘L’Umbria che Spacca’ e all’interno di un palco molto speciale. Si chiama “Garden Stage” e si aggiunge a quello principale ai Giardini del Frontone. Sarà allestito nel vicino Orto Medievale dell’Università degli Studi di Perugia, all’interno del complesso monumentale di San Pietro di Borgo XX Giugno, e quindi vicino al main stage del Frontone. L’idea è quella di portare musica anche a colazione, in un ambiente di grande fascino, dalle 6:30 alle 9:30 del mattino, nei giorni 1, 2 e 3 luglio 2022. Ad esibirsi saranno Godblesscomputers (1 luglio, opening act MÖMI & Brown), Adriano Viterbini (2 luglio) ed Erio (3 luglio). Tre concerti sopra una cascatella, all’interno di un orto molto suggestivo e dentro ad un complesso storico, con una colazione ecosostenibile, in collaborazione con CAMS – Centro di Ateneo per i Musei scientifici. I biglietti (5 euro) comprendono la colazione. A seguire dalle 9:30 alle 11.45, grazie al FAI Giovani – Perugia, saranno effettuate pure delle visite aperte e gratuite, rivolte a tutti gli interessati, al complesso monumentale di San Pietro, ai Giardini del Frontone e a tutta la meravigliosa area di Borgo XX Giugno.

 

 

Il programma prevede quest’anno le esibizioni ai Giardini del Frontone della giovane cantautrice Ariete (30 giugno), del rapper Willie Peyote (1 luglio, opening act con Mobrici), del cantautore Brunori Sas (2 luglio, opening act Margherita Vicario) e di Myss Keta (3 luglio, concerto ad ingresso gratuito). ‘L’Umbria che Spacca’ è ideato, sviluppato e promosso dall’associazione culturale Staff Roghers, presente oggi alla conferenza stampa e rappresentata da Aimone Romizi, frontman dei Fast Animals and Slow Kids, gruppo umbro noto in tutta la nazione.

Il cantante si è detto molto “carico ed emozionato per questa nuova stagione. Abbiamo rilanciato anche in termini di produzione musicale, arricchendo il programma”. Dopo i dovuti ringraziamenti del caso ai presenti Donatella Tesei, Presidente della Regione Umbria, Maurizio Olivieri, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Leonardo Varasano, Assessore alla Cultura del Comune di Perugia e Marco Pierini, Direttore della Galleria Nazionale dell’Umbria, Romizi ha ripreso: “Il Festival è delle persone e viene fatto dalle persone, con uno slancio emotivo di partecipazione non banale. Da musicista vi assicuro che non è così ovunque, anzi. Questo è un Festival sano. Vogliamo che si espanda, e il tutto è possibile sin dall’inizio, anche solo dalla scelta di una musica piuttosto che un’altra. La Conoscenza come parola chiave”.

La Presidente della Regione, Tesei, si è accodata asserendo come questo Festival sia “totalmente orientato verso i giovani, ed è fondamentale per una città come questa, universitaria. I giovani che vengono da tutta Italia hanno bisogno di vivere questi momenti. La Regione, infatti, ha appoggiato L’Umbria che Spacca sin da subito”.

L’edizione 2022 è infatti realizzata con il contributo di Regione Umbria, Comune di Perugia, con il sostegno della Fondazione Perugia e dei Fondi “POR FESR Umbria 2014-2020 – Az. 3.2.1 – Avviso Pubblico per partecipazione Progetto Spettacoli dal Vivo”, con il patrocinio di Galleria Nazionale dell’Umbria, Direzione Regionale Musei Umbria, Università degli Studi di Perugia, Adisu Umbria, e con la collaborazione di FAI Fondo Ambiente Italiano – Delegazione di Perugia. Main sponsor: Coop Centro Italia, Mastri Birrai Umbri. Media partner: Radio Subasio. Nella home page del sito del festival, i link per le prevendite online dei concerti di Ariete (30 giugno), Willie Peyote e l’apertura di Mobrici (1 luglio), e Brunori Sas con l’opening act di Margherita Vicario (2 luglio).

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com