Il cinema al Festival di Spoleto: tutti gli appuntamenti

SPOLETO – Il calendario del Festival di Spoleto ospita quest’anno tre rassegne cinematografiche: una selezione di documentari di Michael BlackwoodTrisha Brown Dance Company Archives Thierry De Mey, proiettati durante i weekend presso Palazzo Collicola, Sala Pegasus e Sala Frau; la proiezione della filmografia di Pier Paolo Pasolini proposta da Cinéma in Sala Pegasus; l’omaggio a Federico Fellini e al rapporto tra il suo cinema e la psicoanalisi, grazie alla rassegna Cinema e Psicoanalisi.

La rassegna di Documentari della Michael Blackwood Productions, presentati da Mahler & LeWitt Studios con il supporto di Bloomberg Philanthropies, propone, nei tre weekend di Festival fra Palazzo Collicola, Sala Pegasus e Sala Frau, una selezione di film a firma di Michael Blackwood – documentarista autore fra l’altro di Spoleto 1967, realizzato in occasione del 10° anniversario del Festival dei Due Mondi – incentrata sull’arte e gli artisti, l’architettura e gli architetti, la danza e i coreografi, la musica e i compositori.
Il 1 e 2 luglio, dalle ore 21.30 a Palazzo Collicola, è la volta dei documentari dei Trisha Brown Dance Company Archives che esplorano la straordinaria arte dell’icona della post-modern dance Trisha Brown. A conclusione, l’8-9-10 luglio (ore 21.30) Palazzo Collicola ospita i lavori cinematografici di Thierry De Mey regista e compositore di numerose colonne sonore per spettacoli di danza contemporanea, fra cui le coreografie di Anne Teresa De Keersmaeker. L’ingresso alla rassegna di documentari di Spoleto65 è gratuito.

È dedicata a Pier Paolo Pasolini, nel centenario della nascita, la rassegna Pier Paolo Pasolini 100 a cura di Cinéma Sala Pegasus (fino all’8 luglio). In proiezione la quasi totalità della sua filmografia, dall’esordio nel 1961 con Accattone all’ultimo Salò o le 120 giornate di Sodoma, uscito postumo nel 1975.

Torna per l’ottavo anno Cinema e Psicoanalisi (2-3 luglio, Sala Pegasus), a cura di Claudia Spadazzi e Elisabetta Marchiori, in collaborazione con il Cinéma Sala Pegasus, con il patrocinio della Società Psicoanalitica Italiana e con il sostegno di IPD, Italian Psychoanalytic Dialogues.
La rassegna cinematografica, dedicata al celebre cineasta Federico Fellini che nel 2020 avrebbe compiuto cent’anni, vuole essere un omaggio da parte del mondo della psicoanalisi a un artista che nei suoi lavori ha più volte attinto a questo ambito. Durante le due giornate il pubblico è invitato ad assistere alla visione di alcune opere restaurate del grande Maestro e a conoscere aspetti inediti o poco conosciuti del suo caleidoscopico mondo grazie a quattro documentari a lui dedicati, con la partecipazione di registi, esperti del cinema felliniano, giornalisti e psicoanalisti.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com