Treves Blues Band & Eugenio Finardi: “mostri sacri” della musica domani a Castiglione del Lago

CASTIGLIONE DEL LAGO – Ci siamo: domani, 21 luglio, due mostri sacri del blues e della canzone d’autore italiana insieme sullo stesso palco a Castiglione del Lago: la Treves Blues Band e Eugenio Finardi (ore 21.30) protagonisti della 27^ edizione di Trasimeno Blues.

Questa la formazione: Eugenio Finardi (chitarra e voce), Fabio Treves (armonica e voce), Alex “Kid” Gariazzo (chitarra e voce), Massimo Serra (batteria), Gabriele Delle Piane (basso).

TRAVES BLUES BAND

L’avventura della Treves Blues Band nasce nel 1974 quando un giovane armonicista di Lambrate decide di partire con una missione impossibile: divulgare i valori del Blues, la sua storia e i suoi grandi interpreti. L’armonicista in questione è Fabio Treves, da qui in poi ribattezzato il “Puma di Lambrate”, che con la sua band ha viaggiato in lungo e in largo per l’Italia e per il mondo e ha tenuto alta la bandiera del Blues italiano. I suoi concerti sono un viaggio nella storia di questa musica, dai primi canti di lavoro a quello arcaico e campagnolo, dal Blues elettrico di Chicago a quello più moderno. Nel corso della sua carriera ha collaborato con diverse leggende del Blues come Chuck Leavell, Mike Bloomfield, Roy Rogers, Dave Kelly, Willy DeVille, John Popper, Warren Haynes, Sunnyland Slim, Johnny Shines, Homesick James, Billy Branch, Paul Jones, Alexis Korner, Bob Margolin, Sam Lay, David Bromberg, Eddie Boyd e molti altri, ed è l’unico artista italiano ad aver suonato sul palco con il grande genio Frank Zappa. Nel 2015 la TBB ha fatto da supporter ai Deep Purple nel loro tour italiano. Nel 2016 la band è eccezionale opening-act al concerto di Bruce Springsteen al Circo Massimo di Roma il 16 luglio. Nel 2018 è stato ospite dei Supersonic Blues Machine, condividendo il palco e duettando con il leggendario Billy F. Gibbons degli ZZ TOP.

EUGENIO FINARDI

Per questo concerto-evento a Trasimeno Blues 2022 l’energia, il gusto, la presenza scenica e la straordinaria abilità tecnica della Treves Blues Band si unisce alla “Musica Ribelle” del cantautore “Extraterrestre” Eugenio Finardi. Dall’Hard Rock al cantautorato di matrice Folk, dal Progressive al Blues, dal Pop al Fado, il cantante, autore, chitarrista e pianista Finardi ha sperimentato di tutto nel corso della sua carriera. Nel 1975 esce il suo primo album “Non gettate alcun oggetto dai finestrini” e iniziano le tournée: la prima a supporto di Fabrizio De Andrè, la seconda, assieme a Lucio Fabbri, come supporto alla PFM. Sul finire del decennio, Finardi si dedica a canzoni impegnante su temi come la contestazione giovanile. Agli inizi degli anni Ottanta nascono altri brani celebri. Gli anni Novanta sono segnati da una serie di produzioni nuove e rifacimenti di suoi vecchi brani. All’inizio del nuovo millennio si dedica solo alla musica alternativa, inserendosi in progetti di nicchia. E’ del 2005 “Anima Blues”, album con cui Finardi farà tappa proprio a Trasimeno Blues. Diverse le sue partecipazioni a Sanremo sia come cantante in gara che come ospite.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com