Sempre in vacanza a Cattolica: delegazione di Città di Castello ricevuta dalla sindaca Franca Foronchi

CITTÀ DI CASTELLOUn modo per dire reciprocamente grazie. Da un lato gli ospitati, dall’altro gli ospintanti, ovvero gli abitanti di Città di Castello e la sindaca di Cattolica, regina dell’Adriatico città molto amata in alto Tevere. Così una rappresentanza di famiglie di vacanzieri di Città di Castello è stata ricevuta questa mattina dalla prima cittadina di Cattolica, Franca Foronchi. Ad accompagnare la comitiva c’erano il sindaco di Città di Castello, Luca Secondi, il vicesindaco Giuseppe Bernicchi, gli assessori al Turismo, Letizia Guerri, e al Sociale, Benedetta Calagreti.

 

A favorire l’incontro, l’architetto cattolichino Elisabetta Bartolucci che da anni frequenta e conosce la comitiva umbra. In particolare, le famiglie Lucchetti, Barrese, Colcelli, Landini e Moretti, “festeggiavano” i 35 anni di vacanze a Cattolica. Ben 65 anni di fedeltà, invece, per la famiglia Gasperini. Per fissare nella memoria questi anniversari, il Comune di Cattolica ha preparato per i vacanzieri delle pergamene di “amicizia” mentre tra le  Amministrazioni vi è stato uno scambio di omaggi.

“Siamo felici di questo incontro – ha detto il sindaco di Città di Castello, Luca Secondi – abbiamo una lunga tradizione di vicinanza tra le nostre città. Comunità che si conosco bene e si confrontano. Da oltre trenta anni offriamo ai nostri cittadini della terza età ed ai disabili la possibilità di usufruire di soggiorni marini”.

Diversi anche gli aneddoti del passato che sono stati riporti alla mente, tra questi le sfide calcistiche estive tra rappresentative delle due città e l’intuizione, negli anni ’60, di dar vita a Città di Castello alla Sagra della cozza.

“Siamo davvero felici dell’affetto che tanti turisti, molti proprio umbri, nutrono verso la nostra Riviera. Vista questa lunga amicizia – ha aggiunto Franca Foronchi – potremmo siglare un vero patto di amicizia tra i nostri Comuni. Una maniera per far vedere che i confini non esistono e che la cultura e le rispettive bellezze dei territori uniscono le comunità”.

Una proposta che è stata raccolta con molto entusiasmo dagli Amministratori che si sono dati appuntamento a conclusione dell’estate per sancire ufficialmente questo legame. Prima di congedarsi, infine, immancabile la foto di rito e l’augurio di rivedersi anche nelle prossime stagioni per continuare ad incrementare gli anni di fedeltà alla Regina dell’Adriatico.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com