“La voce della Terra”, omaggio dei Quintorigo a Charles Mingus il 3 agosto

SPOLETO – Cento anni dalla nascita di Charles Mingus, considerato tra i più talentuosi e innovativi musicisti del jazz moderno. I Quintorigo, gruppo sui generis e ricco di contaminazioni e sperimentazioni, dedicheranno un tributo al genio del contrabbassista e compositore statunitense. Uno spettacolo live che vedrà la partecipazione di Gino Castaldo, giornalista e critico musicale, tra i pochi ad aver incontrato il maestro del jazz.

Mingus 100: la storia di un mito” sarà l’appuntamento di punta della terza serata del festival “La voce della Terra 2022”, organizzato dall’Associazione Visioninmusica, con la direzione artistica di Silvia Alunni, e si svolgerà allo Spazio Collicola di Spoleto mercoledì 3 agosto alle ore 21 (biglietti in vendita sul circuito Vivaticket).

IL CONCERTO

“Aneddoti, racconti – si leggge nella nota di presentazione dello spettacolo – un’analisi storica del periodo e del personaggio, accompagnati dalle sonorità inconfondibili dei Quintorigo, in una rilettura moderna ed affascinante in un percorso che riproporrà anche brani del più recente album Quintorigo play Mingus Vol.2, la giusta prosecuzione di quel lavoro che celebra in modo tangibile e permanente il mito Charles Mingus, il primo realizzato in Italia, con cui ai Quintorigo venne aggiudicato il prestigioso titolo di Miglior formazione del 2008, secondo il referendum annuale indetto dalla rivista Musica Jazz. Si ascolteranno pagine memorabili in arrangiamenti timbricamente innovativi e con un piglio non meno viscerale di quello che lo stesso Mingus infondeva alle sue esecuzioni”.

Nel pomeriggio del 3 agosto si avrà la possibilità inoltre di effettuare gratuitamente una visita guidata alla città di Spoleto. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione telefonando al numero 0744 432714, dal 19 al 29 luglio nei giorni feriali dalle 9  alle 12.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com