fbpx

Dall’uovo alla coque al panettone

E alle una in punto, a tavola

Se il risveglio stamani sarà lento e quel lieve mal di testa vi seguirà per tutta la giornata, allora vuol dire che stanotte vi siete divertiti! Delle feste di capodanno di quando ero adolescente non ricordo gran ché, ero giovane e anche un po’ brilla, ma rammento perfettamente il prima e il dopo.

Buona fine e buon principio

La parola cenone di San Silvestro mi rimanda direttamente agli anni 70, quando ci penso mi vedo una sala da pranzo allestita con colori optical dove si aggirano personaggi dal look vistoso e sgargiante, serviti da camerieri con papillon e basette, che porgono agli ospiti Asti in coppe e zampone con lenticchie.

Buon Santo Stefano

Ogni 26, oramai da anni, siamo tutti a pranzo da una mia amica al lago Trasimeno e vi assicuro, non si tratta di un pranzo di avanzi natalizi. Il menù è sempre lo stesso ed è ben congegnato.

Ci siamo!

Ci siamo, è Natale, l’enfasi che ci ha accompagnato negli ultimi giorni, trova il suo picco in queste ore e, svanirà, come per magia, appena ci siederemo a tavola. Tutto sarà perfetto, o quasi: “Che spettacolo la galantina quest’anno!” “Mai come quella del 2001, ma la gelatina è fantastica”.

Apparecchiamo la tavola

Eccoci dopo tanto lavoro ci siamo, è il primo vero giorno di festa: il pesce è pronto per finire in forno, i cappelletti sono nel surgelatore, il brodo già borbotta, i dolci sono stati scelti e preparati con cura. È ora di occuparsi dell’allestimento della tavola.

Il cappone ripieno

Procuratevi un bel cappone, che sia stato allevato a terra e che sia stato castrato (ahimè) a mano. Dal vostro macellaio ve lo fate disossare, a meno che non siate in grado di farlo da soli: io non ci provo nemmeno.

Pandoro o panettone?

Alla fine del grande pranzo del 25 la diatriba è sempre la stessa: panettone o pandoro? Non amo i dolci, quindi preferisco indulgere su altre portate, ma questi due non possono restare fuori quando si parla di Natale.

Silvia Buitoni

Tradizione e condivisione

Il Natale si avvicina ogni giorno di più e la fretta di portare a termine tutti i compiti che ci siamo proposti, ci rende affannati ma anche felici e vogliosi di rendere questa festa degna della sua importanza.

VIVO UMBRIA – TESTATA ONLINE

DIRETTORE RESPONSABILE

RICCARDO REGI

PLURISETTIMANALE REG. TRIBUNALE DI

PERUGIA N.4 – 8 FEBBRAIO 2019

Vivo Umbria s.r.l.s.

Partita IVA 03654910540

Via Monteneri 43

06129 Sant’Andrea delle Fratte, Perugia

redazione@vivoumbria.it

Seguici su
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!