“Run for you”, quattro chilometri per beneficenza tra colori e paesaggi dell’eugubino-gualdese

GUBBIO – Domenica 9 novembre, dopo due anni di stop forzato, la “RUN FOR YOU COLOR”, camminata a passo libero organizzata da Rotary Club Gubbio e Rotary Club Gualdo Tadino, con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Gubbio e il sostegno di numerosi sponsor. Scopo della manifestazione è raccogliere fondi da destinare ad A.E.L.C, per il prezioso servizio di cure palliative che assiste i malati oncologici e le loro famiglie.

L’appuntamento per tutti, camminatori, podisti, curiosi, cittadini e turisti, è per domenica mattina alle 8 al Parco del Teatro Romano di Gubbio, quando ci si potrà iscrivere ricevendo la maglietta simbolo dell’evento, la camminata partirà alle 9.30, per un percorso di circa 4 chilometri che si snoderà nelle vie del centro storico di Gubbio, per ritornare poi al Parco del Teatro Romano.

L’iniziativa è stata presentata ieri 8in conferenza stampa. Presenti l’assessore allo Sport Gabriele Damiani, la presidente del  Rotary Club Gubbio Tiziana Crociani, la presidente del Rotary Club Gualdo Tadino Giamila Riani, Marco Busto, rotariano e socio della Gubbio Runner, che ha illustrato il percorso e l’organizzazione tecnica di tutta la manifestazione, la dottoressa Loredana Minelli, responsabile del servizio di Cure Palliative, e Costanza Tanganelli, presidente del Rotaract.

La presidente Crociani ha più volte sottolineato l’altissimo valore della finalità della manifestazione, “organizzata per sostenere il lavoro delle cure palliative, un riferimento indispensabile per tante famiglie e per tanti malati del territorio. Anche l’omologa presidente Riani ha ribadito quanto sia stato importante“lavorare insieme per un scopo importante, e per una realtà la cui efficacia e la cui bontà è testata purtroppo giornalmente da decine e decine di famiglie. L’assessore allo Sport ha sottolineato a più riprese “quanto tutti noi siamo lieti del ritorno di questo evento, un segnale finalmente di ripartenza dopo gli anni terribili del Covid, nonché di ripresa della collaborazione con il Rotary: quella di domenica sarà un’occasione per fare del bene ma anche per riappropriarsi del contesto urbano, un momento importante reso possibile dall’impegno del Rotary e dal contributo di tanti privati, che, pur in un momento così delicato, hanno voluto dare una mano, sintomo di un tessuto socio-economico molto attento e molto sensibile malgrado le difficoltà.

 

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com