Foligno e Perugia pronte a salire in sella per salutare l’arrivo del Giro d’Italia

Presentazione Giro d’Italia in Umbria 2021

Il 17 maggio e il 19 maggio torna in Umbria il Giro d’Italia, quest’anno dedicato al 700esimo anniversario della morte di Dante Alighieri. Due le tappe, Foligno e Perugia, che coinvolgeranno la nostra regione e di cui si è parlato stamani durante la conferenza stampa online di presentazione alla presenza dei rispettivi sindaci, Andrea Romizi e Stefano Zuccarini, degli assessori allo Sport, Clara Pastorelli e Decio Barili, e del presidente dell’Ente Giostra della Quintana, Domenico Metelli, che ha notevolmente sostenuto la realizzazione dell’evento.

Presentazione Giro d’Italia in Umbria 2021

Due giorni di grande impatto, non solo mediatico ma di rilievo sociale che per Perugia e Foligno assumono una grande valenza soprattutto, come ha sottolineato l’assessore Barili, per il momento storico che stiamo attraversando. Quella di Foligno – dove la tappa non si vedeva da quattro anni – sarà una vera e propria “volata per velocisti” che il 17 maggio, partendo da L’Aquila, giungerà a Trevi con ingresso nel territorio comunale da via delle Industrie, percorrerà via Santocchia, per proseguire in viale Roma, Porta Romana, viale Mezzetti, viale Ottaviani, viale Cesare Battisti e, infine, Nazario Sauro e Porta Todi dove sarà allestito il palco del Traguardo. Arrivo previsto alle ore 17.00 circa . “Non potevamo non esserci” ha sottolineato l’Assessore, spiegando che Foligno è da sempre una “città dantesca” ed è anche il luogo dove l’11 aprile del 1472 venne stampata la prima edizione al mondo della “Divina Commedia”.

“Le nostre città sono accumunate da una situazione critica” ha asserito il sindaco Zuccarini che è sinonimo di situazione di sofferenza, “vogliamo lavorare insieme per dare speranza ai nostri cittadini”.  

Presentazione Giro d’Italia in Umbria 2021

Grande emozione espressa anche dall’amministrazione comunale del capoluogo umbro che non ospitava una tappa del tour da ben venticinque anni. Molto grata si è detta l’assessore Pastorelli per questa sinergia che ha fatto sì che le due città collaborassero alla realizzazione dell’evento. L’auspicio dell’Assessore allo Sport è che ciò rappresenti per tutti i cittadini “un segno di ripresa emotiva, non solo economica” e per le due città un modo compatto di fare rete che si spera andrà consolidandosi sempre più in futuro.

“Perugia e Foligno intendono lavorare insieme anche per nuovi progetti – hanno concluso infatti insieme il sindaco Romizi e l’assessore Pastorelli – che, in prospettiva, possano restituire ai cittadini ragioni di speranza e nuove opportunità. Verrà costituito un Comitato comune tra le due città che lavorerà sia per il prossimo Giro d’Italia, ma che continuerà a operare anche per altre iniziative che andremo congiuntamente a realizzare. Solo unendo le forze potremo rendere l’Umbria una regione più forte, competitiva e attrattiva e dare il giusto riconoscimento alle tante eccellenze che abbiamo. Da Perugia e Foligno arriva, dunque, il segnale di un rinnovato approccio su tutti i temi di comune interesse”.

Il 19 maggio si partirà da Corso Vannucci in direzione di piazza Italia, viale Indipendenza, via Masi, via Cacciatori delle Alpi, via XX Settembre, via Mario Angeloni, via Capitini, SS n. 75 bis via Cortonese, SS n. 75 bis Strada Trasimeno Ovest, via Firenze; il km0 sarà in Strada Trasimeno Ovest.

Entrambe le tappe verranno organizzate nel pieno rispetto della sicurezza delle norme anti Covid.

Il 18 maggio sarà un giorno di pausa che però verrà impiegato per coinvolgere tutta la famiglia del Giro d’Italia in un momento di scoperta delle bellezze del territorio. Bellezze che verranno mostrate tra l’altro anche durante la diretta televisiva delle due tappe, grazie anche all’aggiunta di video promozionali prodotti dalle amministrazioni dei due comuni umbri con lo scopo di valorizzare il cuore verde d’Italia.

Presentazione Giro d’Italia in Umbria 2021

Metelli ha tenuto a ringraziare i due Sindaci per questo bellissimo regalo che hanno fatto agli umbri, non solo agli appassionati di sport: “Sarà un momento di promozione importante per il nostro territorio, ancora di più in questo momento così complicato. Lo sforzo che stiamo facendo quest’anno sarà propedeutico per il 2022, quando auspichiamo di riuscire a portare in Umbria un evento ancora più importante”. E per il presidente della Quintana, momento clou sarà la partenza da Corso Vannucci del 19 maggio, a cui non mancherà in quanto, a suo parere, vero e proprio simbolo della rinascita dell’Umbria.

In termini economici per entrambe le tappe sono stati investiti circa 130mila euro complessivamente. Tra staff e ciclisti del Giro d’Italia, circa 1500 persone verranno ospitate nei due comuni umbri per due notti.

 

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com