Morte di Giacomo Borrione, lo ricorda l'amico Franco Falcinelli

E' morto Giacomo Borrione, lo ricorda l'amico Franco Falcinelli

PERUGIA – “L’amico carissimo Giacomo Borrione ci ha lasciato. Da qualche tempo stava affrontando  una dura sfida contro il male del secolo con la serenità e la consapevolezza che solo i grandi uomini riescono a conservare fino alla fine”. Così Franco Falcinelli, presidente Eubc (European Boxing Confederation) esprimendo le sue più sentite condoglianze alla moglie Ornella e alle figlie Francesca ed Eleonora.
 
E' morto Giacomo Borrione, lo ricorda l'amico Franco Falcinelli“Con Giacomo – prosegue – scompare un prestigioso avvocato del foro perugino, un marito e padre esemplare, un riferimento morale ed etico-sociale ed anche un grande dirigente sportivo. Io vorrei ricordarlo in questa veste, dove il suo pensiero innovativo, la sua lealtà allo spirito olimpico, erano i principi che hanno sempre guidato la sua azione dirigenziale. Giacomo Borrione, nato a Perugia nel 1938, inizia l’attività dirigenziale in giovane età. Dal 1963 al 1976 guida il CUS Perugia in qualità di Presidente. E’ un suo indiscutibile merito aver organizzato i Campionati Italiani di Atletica Leggera ad Assisi nel 1967. Dal 1968 al 1970 è eletto nel Comitato Regionale della FIDAL per poi divenirne Presidente dal 1970 al 1972. Il nostro primo incontro risale a quegli anni. Ho sempre cercato di stimolare una sua transizione verso il pugilato che lui amava molto. Un personaggio di grande cultura sportiva come quella di Giacomo  sarebbe stato prezioso per il mondo della boxe. E Giacomo con umiltà e devozione volle ricominciare dalla base della nostra disciplina sportiva. Accettò l’incarico di Vice Presidente della Accademia Pugilistica Perugina nel 1995. Nel 1997 viene eletto alla Presidenza del Comitato Regionale Umbro della FPI. E’ il periodo che coincide con la mia elezione alla Presidenza della Federazione Nazionale e Giacomo ne fu uno dei più autorevoli promoter. Dal 2008 al 2012 assunse un incarico molto importante ai vertici della FPI con il ruolo di Presidente della Corte Superiore di Giustizia. Per i suoi notevoli meriti sportivi ha ricevuto le più alte onorificenze al merito sportivo del Coni: Stella di Bronzo nel 1998, Stella d’Argento nel 2009 e Stella d’Oro nel 2016. Attualmente era alla guida della Polisportiva Valle Umbra Nord di Assisi. Con la stessa dedizione ed entusiasmo coltivava quella passione che lo ha accompagnato per tutta la vita. Alla tua amata signora ed alle tue dilette figlie giungano le più sentite condoglianze. Caro Giacomo anche se la vita divide, le persone come te restano importanti per sempre!! Addio Giacomo – conclude Falcinelli – e riposa in pace”.
Giacomo Burrione era anche membro del Panathlin Club di Perugia.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com