Sei scuole umbre per la seconda edizione di “Giovani giornalisti per l’Europa”

logo giovani giornalisti per l'Europa

Nonostante il periodo complesso e le limitazioni legate al contenimento della pandemia da Covid 19, si apre oggi (17 marzo), seppur in modalità virtuale, la seconda edizione di Giovani giornalisti per l’Europa, progetto della Regione Umbria con il finanziamento del Fondo sociale europeo e realizzato con la collaborazione del Centro di giornalismo di Perugia, che coinvolge sei scuole superiori umbre.

L’incontro online, che vedrà la partecipazione di oltre 100 studenti, sarà aperto dall’assessore regionale con deleghe alla Programmazione Europea e all’Istruzione Paola Agabiti. Seguiranno poi gli interventi di Michele Cercone (portavoce del Presidente del Comitato delle Regioni), Lodovico Conzimu (desk officer ESF Commissione Europea), Alessandra Flora (communication specialist, Commissione Europea) Maria Concetta Mattei (direttrice della Scuola di giornalismo di Perugia), Roberto Conticelli (presidente dell’Ordine dei Giornalisti dell’Umbria). Sarà poi la volta di Maria Rosaria Fraticelli (responsabile Comunicazione FSE Regione Umbria) che focalizzerà l’attenzione sulla nascita e l’importanza di questa iniziativa. Spazio anche alla presentazione delle sei scuole umbre coinvolte: il liceo Galilei di Perugia, l’Istituto Giordano Bruno di Perugia, il liceo Mazzatinti di Gubbio, il liceo Majorana di Orvieto, l’Istituto De Carolis di Spoleto e il Campus da Vinci di Umbertide (vincitore della prima edizione del progetto).

Novità di quest’anno (che sarà introdotta da un breve video) è il coinvolgimento di un gruppo di studenti di Scienze della Comunicazione dell’Università Perugia in un laboratorio. Dopo la prima parte di formazione, gli studenti universitari seguiranno la fase di produzione finale del progetto delle diverse scuole che hanno aderito.

A concludere il meeting saranno gli interventi di Nico Piro (giornalista e inviato del Tg3, uno dei massimi esperti di Mobile Journalism in Italia) e del professor Fabio Raspadori (docente di Diritto dell’Unione europea all’Università di Perugia).

giovani giornalisti per l'europa
Istituto Volta (Perugia) 2020

Il progetto vedrà i ragazzi, coordinati dal giornalista Luca Garosi e sotto la guida di alcuni docenti della Scuola di giornalismo di Perugia, realizzare video giornalistici su alcune realtà umbre che, grazie al finanziamento del Fondo Sociale Europeo, hanno dato vita a progetti nel campo del sociale, della formazione (anche in tematiche ambientali, tanto importanti in questo momento storico), dell’istruzione e della ricerca, del lavoro, per i giovani e dei meno giovani. Il proponimento nasce nel 2019, come competizione per mettere alla prova e allo stesso tempo valorizzare il talento, l’originalità e l’inventiva di ragazzi adolescenti sulle più attuali tematiche e sull’importanza degli investimenti pubblici.

Liceo Pieralli (Perugia) 2020

L’incontro di oggi, che si terrà dalle ore 15.00 alle 17.00 sul canale YouTube FSE Umbria, è pensato per gli studenti coinvolti ma sarà comunque aperto al pubblico.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com