Spazio Musica: i nuovi talenti

rosmy sul set di fammi credere all'eterno

Tour di presentazione dei nuovi progetti, brani in rotazione radiofonica e video tutti da guardare (e ascoltare) per le nuove leve della musica italiana. E non solo…
Si intitola “Endless End” il brano che, sulla linea dei singoli “Rogue Rouge Circus”, “I Drink” e “The Cage”, va a concludere il ciclo del “Rogue Rouge Circus” della band italiana Tarantola nota per il sound folk, rock gipsy, da anni stabile a Londra. “Endless End” rivela finalmente chi è il vero protagonista della storia raccontata nei precedenti capitoli: te stesso! Sei proprio tu infatti la persona che può decidere il tuo futuro, il tuo percorso e cambiarlo non appena possibile. “La canzone è l’ennesimo invito a vivere liberandoci da tristezza, rancore e soprattutto routine, silenziosa assassina di creatività”. Questo è l’ultimo monito del “Rogue Rouge Circus” prima di intraprendere un viaggio intorno al mondo, diffondendo messaggi di eguaglianza e di pacifico e costruttivo multiculturalismo e cercando così di dare dignità e parola a tutti coloro da sempre oggetto di discriminazione.

È uscito ieri (9 luglio) “Siri”, il nuovo singolo de I Quartieri che anticipa il nuovo album (previsto per il prossimo autunno 42 Records), e racconta una storia ambientata in una zona di guerra, giocando con le contraddizioni della società contemporanea. Il video (girato da Gabriele Ottino e Sharon Ritossa) catapulta il fruitore nella vita quotidiana di una ragazza italiana di sedici anni vista attraverso lo sguardo distorcente di uno smartphone. Un video innovativo e dal chiaro messaggio politico che utilizza il formato verticale del telefono e del tablet per creare un nuovo linguaggio iper-contemporaneo.
Dal prossimo mese di ottobre partirà il tour di presentazione del nuovo album, segnando l’inizio della collaborazione con OTR.  Queste le date finora annunciate: 19 ottobre Monk Roma, 24 ottobre Magazzino sul Po Torino, 25 ottobre Astro Club Pordenone, 26 ottobre Ohibó Milano, 15 novembre Dejavu Sant’Egidio della Vibrata, 23 novembre The Cage Livorno. (foto di Valerio Bulla)

“Lullabies” (Manjumasi), è il titolo dell’Ep del producer e dj Davide Ferrario che segna l’inizio di un nuovo percorso artistico che si spinge verso una deep house fatta di raffinatezze tecniche e ricami elettronici. Ad incrociarsi sono iI sound ipnotico e melodico tipico del genere e lo stile del producer, sempre attento alla ricerca di nuovi suoni e immaginari musicali.
“Da anni i miei ascolti sono prevalentemente elettronici ma non avevo mai avuto il coraggio di cimentarmi per davvero in questo genere – racconta Ferrario – Quando ho iniziato a scrivere questo tipo di musica non avevo la minima idea di che fine avrebbe fatto. Di certo non mi aspettavo che nel giro di pochi mesi avrebbe visto la luce come progetto discografico. Quindi ho seguito il mio istinto, sono andato a ruota libera e ciò che è avvenuto, inconsapevolmente, è una sintesi di molte delle cose che mi sono sempre piaciute”. (foto di Oskar Cecere)
I brani di “Lullabies” sono stati inseriti nel podcast “resident/episode 415” del dj argentino Hernan Cattaneo e nel set del dj Acid Pauli al “Tempio di Garni” in Armenia per il format di musica elettronica “Cercle.

Si intitola “No More Pain” l’album di debutto della pianista e cantautrice jazz Giulia Malaspina. Registrato a Boston, il progetto è un concept album legato alla tematica del “viaggio”, in cui emerge un’unione di melodie classiche, armonie jazz e groove latini con un’anima italiana. Diversi gli stati d’animo che si intrecciano fra loro, solitudine, gioia, paura e stupore. Ogni brano contenuto nel disco rappresenta una fase della vita dell’artista e (proprio come in ogni viaggio) quel che resta alla fine è la consapevolezza e l’importanza di rimanere fedeli a se stessi nonostante il mondo in cui viviamo.
“Questo disco è stato un viaggio in tutti i sensi: sono partita da un progetto scolastico fino ad arrivare a un disco prodotto con strumenti elettrici e suoni elettronici – racconta la Malaspina – No More Pain è un disco semplice e puro che rappresenta le varie fasi di stati d’animo che ho provato nel mio percorso. Il messaggio di “No More Pain” è positivo: non bisogna mai arrendersi, anzi dobbiamo credere fino in fondo nei nostri sogni per essere felici”. (foto di Giuseppe Pantano Arnone)

Uscirà il prossimo 12 luglio esce “Tutti Manifesti”, album d’esordio del duo piemontese The Jab! (Alessandro De Santis voce e chitarra, Mario Francese tastiere e producer), Composto da dieci tracce, il progetto è stato anticipato dal singolo “Bianca”.
Tutti Manifesti non ha un come, né un perché – raccontano i The Jab – Non abbiamo intenzione di dare messaggi filosofici a riguardo, possiamo solo definirlo come una raccolta. Una raccolta dei brani più significativi che abbiamo scritto negli ultimi anni. È la nostra prima carta d’identità, un modo per dire a tutti quanti che, da adesso, ci siamo anche noi in questa giungla. È solo un inizio che ci porterà a cambiare, ad evolverci: ma Tutti Manifesti è un disco che deriva dall’unica cosa che in noi non cambierà mai: la fame”.
La tracklist dell’album: “Bianca”, “Costenzo”, “Lei”, “Cartapesta”, “Vaniglia”, “Costume di Dio”, “Amici di Nessuno”, “Costenzo (demo version)”, “Anna”, “Birkenau”. Il disco è interamente scritto e prodotto dai The Jab, ad eccezione del brano “Costenzo”, prodotto da Simone Bertolotti. (foto di Luna Perri)
copertina album letters to bach di noa
È “Letters to Bach” (Believe International) il nuovo progetto discografico di Noa, prodotto Quincy Jones. Nell’album, Noa riprende dodici brani musicali del compositore tedesco Johann Sebastian Bach e li arricchisce con le sue parole, con testi in inglese ed ebraico ispirati a temi che spaziano dalla sfera personale a una più universale.  Gli arrangiamenti per chitarra sono stati realizzati da Gil Dor. Le date finora annunciate del tour estivo: 23 luglio Arena Flegrea di Napoli (con il Solis String Quartet), 9 agosto Arena Cappuccini di Cesenatico, 22 agosto Anfiteatro di Roccella Jonica, 23 agosto Anfiteatro Falcone-Borsellino di Zafferana Etnea, 25 agosto Castello di Milazzo, 28 agosto piazza Carlo Urbani a Scheggino.

immagine della band cobalto

Potente ed elettrico, esce il secondo singolo dei Cobalto, “Tommy è la star”. La band indie biellese continua così il percorso iniziato con il primo singolo “Fuorigioco”, bandendo dalla loro musica tutto ciò che non è “strumento vero”. Il nuovo brano è costruito tra riff di chitarra Wha e sonorità tipiche degli anni 70, che rimarcano l’identità del gruppo e delineano un progetto in netta controtendenza con i suoni modaioli del momento. La canzone rimanda all’ascoltatore la storia di due ragazzi come tanti, vissuta fra mille ostacoli e difficoltà: Tommy è un musicista squattrinato, Giulia serve da bere al bar dove lui si esibisce. Grazie alla fantasia ed all’immaginazione i due riescono a evadere temporaneamente dalla realtà, a sognare un futuro diverso e a provare ad essere felici insieme. Ma i sogni, si sa, finiscono all’alba.

Elya

È in radio il nuovo singolo di Elya, “Ti verso il cuore”, cantautore in tour su territorio nazionale in “Elya Tour – Seconda parte”, per presentare i brani dell’omonimo album d’esordio per K1 Records/Warner (“Elya”).
“Il caos notturno, i neon, i locali, la puzza di fumo, la città e i suoi ritmi – così Elya descrive il nuovo brano – nasce in questo contesto “Ti verso il cuore”. Evitavo la solitudine, affamato di esperienze che non mi appartenevano. Anche in piena notte, ricordo che mi divertivo a passeggiare tra i viali illuminati di Milano. “Ti verso il cuore” è la volontà di offrirsi e offrire tutto alla vita, alle sue relazioni, alle sue strade”. 

La tracklist dell’album: “Cosa ti farei”, “Ti verso il cuore”, “Vorrei sentirci litigare” “Notturno Ino”, “L’ho fatto per te”, “Indivisibili”, “Preludio Ypn”, “Una ragazza così”, “Niente”, “La cura che oggi ci va”, “Un altro Brandy”, “Periferie annoiate”, “Norimberga”. Le prossime date del tour: 13 Luglio a Torino al “Salva Il Mondo Festival”, il 27 Luglio a Borno alla “Bottega 1892”, il 28 Luglio a Marone al “Lido Mad Hops”.

rosmy sul set di fammi credere all'eterno

Si intitola “Fammi credere all’eterno”, nuovo singolo pop-rock e dal ritmo incalzante di Rosmy, attualmente in radio, tratto dal disco “Universale” (Azzurra Music). Le immagini del video, girate nella chiesa di San Cristoforo sul Naviglio a Milano, mostrano gli attimi che precedono l’arrivo di una sposa all’altare. Tra i protagonisti, oltre Giovanni Storti (Aldo, Giovanni e Giacomo) che interpreta il ruolo del sagrestano, gli attori Graziano Scarabicchi e Raffaele Ginepri che attendono la sposa, e Carmela Cuomo nelle vesti della biker Val-Kyrja.

“La scelta giusta è essere se stessi – dichiara Rosmy – dovremmo seguire ciò che realmente desideriamo, liberi da condizionamenti, da convenzioni, da retaggi culturali, dalle diversità e anche dalle nostre stesse paure”.
 
 
 

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com