Cerca
Close this search box.

A Orvieto la mostra “Volti fuori. I ritratti dei detenuti” nell’atrio del palazzo dei Sette

ORVIETO – Oggi, domenica 9 giugno, a Orvieto ultimo giorno della mostra a ingresso libero “Volti fuori. I ritratti dei detenuti” allestita nell’atrio del palazzo dei Sette.
Si tratta di scatti realizzati dai detenuti della casa di reclusione di via Roma che hanno partecipato al corso di fotografia sul ritratto e l’autoritratto della fotografa Manuela Cannone, che ha curato anche l’allestimento in collaborazione con l’area trattamentale dell’istituto penitenziario e la Caritas diocesana di Orvieto-Todi.
“Il corso – spiegano gli organizzatori – ha dato la possibilità ai detenuti che vi hanno partecipato di guardare l’altro e guardare se stessi con occhi nuovi, potendo scorgere in ciascun volto quella bellezza sacra di ciascuna vita, messa in risalto dal contrasto tra la luce e il buio, binomio che avvolge la vita di ciascuno e in particolare di chi vive un periodo della sua vita in un carcere. Anche nel buio del carcere, la luce della speranza custodisce ed illumina i volti, per restituire consapevolezza degli errori passati e responsabilità per il futuro da costruire”. Nel presentare i contenuti della mostra la dottoressa Annunziata Passannante, direttrice della casa di reclusione, ha sottolineato la preziosità di un progetto che “ha valicato le porte del carcere per arrivare al centro della città. La sua preziosità – ha detto – si accorda con la speranza che la casa di reclusione di Orvieto sia un quartiere sempre più integrato con gli altri presenti in città”.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com