A Spoleto è l’ora degli Intermezzi napoletani del ‘700

SPOLETO – Stanno per risuonare a Spoleto gli Intermezzi napoletani del ‘700 con il loro repertorio di lazzi e giocosi doppi sensi. Lo spettacolo va in scena al Teatro Caio Melisso venerdì 8 e sabato 9 settembre alle ore 21 e domenica 10 settembre alle ore 17.

In cartellone per la 77^ Stagione del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto e dell’Umbria, lo spettacolo è composto da due farse esilaranti tratte dalla vasta tradizione del teatro musicale napoletano del XVIII secolo: Moschetta e Grullo e La franchezza delle donne.

In Moschetta e Grullo la musica è di Domenico Sarri, e viene eseguita per la prima volta in tempi moderni nell’edizione critica di Claudio Toscani e Antonio Dilella. Per quanto riguarda  La franchezza delle donne  la musica è di Giuseppe Sellitti e il libretto di Tommaso Mariani, eseguito nell’edizione critica di Antonio Dilella.

Interpreti dello spettacolo e della stagione sono i cantanti risultati vincitori e idonei dei Concorsi 2022 e 2023. In Moschetta e Grullo Aloisia de Nardis e Chiara Guerra saranno Moschetta mentre Marco Gazzini e Dario Sogos saranno Grullo; nella Franchezza delle donne, invece, Elena Antonini e Mariapaola Di Carlo si alterneranno nella parte di Lesbina al fianco di Davide Peroni e Davide Romeo nella parte di Sempronio. Sul palco con loro Vania Ficola e Valentino Pagliei. La direzione dell’Ensemble strumentale del Teatro Lirico di Spoleto per gli Intermezzi del ‘700 sarà affidata al maestro Pierfrancesco Borrelli, mentre la regia e l’allestimento scenico ad Andrea Stanisci. Luci di Eva Bruno e costumi di Clelia De Angelis. In buca: Anna Conti violino I, Diego Pagliughi violino II, Giada Broz viola, Niccolò Bini violoncello, Maurizio Turriziani contrabbasso. Maestro al cembalo Davor KrkljusMaestri collaboratori: Dahyun Kang, Mauro Presazzi, Pablo Salido Pulido, Lorenzo Tomasini e Antonio Vicentini. Personale tecnico, organizzativo e amministrativo dello Sperimentale.

Tutto nasce all’interno della collaborazione tra il Centro Studi Pergolesi dell’Università degli Studi di Milano e il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli” che dura ininterrottamente dal 2015.

*************

I biglietti sono acquistabili sul circuito online https://ticketitalia.com/ oppure recandosi alle rivendite autorizzate Ticket Italia. La produzione è resa possibile grazie al sostegno della Fondazione Francesca, Valentina e Luigi Antonini e dedicata a Gabriele Donati. Nel foyer del teatro saranno esposte alcune sue fotografie e vestiti di scena della costumista Tita Tegano; si ringraziano la famiglia Donati e il maestro Renato Bruson.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com