Antonello Lamanna, uno studioso all'ascolto del suo territorio

PERUGIA – Un lavoro certosino e colossale portato avanti sin a partire dal 1992 e che oggi ha prodotto una nuova pubblicazione arricchita da testimonianze audio (due cd) e video. Il nuovo volume si intitola Calabria Sound System, musiche tradizionali, lessico e oralità contemporanea, frutto della ricerca sul campo condotta da Antonello Lamanna che da anni – come lui stesso ha affermato – si è messo all’ascolto della gente della sua terra. Così la stretta relazione tra musica e parola, nella fattispecie parola che deriva da antichissime tradizioni orali del mondo rurale è stata sviscerata, analizzata e approfondita scientificamente dallo studio di Lamanna che propone nel volume anche un’analisi di come anche i dialetti più antichi subiscano nel corso del tempo delle mutazioni in linea con le trasformazioni antropologico-sociali del territorio. Una lingua, quella di Mesoraca, viva, che fornisce le chiavi di accesso per commisurare la relazione tra tradizione, lingua e musica folk del luogo d’origine dell’autore. Il volume è stato presentato giovedì a Palazzo Donini alla presenza di Giuliana Grego Bolli, rettrice dell’Università per Stranieri di Perugia; Donatella Porzi, presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Umbria; Pietro Abbritti, presidente dell’Associazione Amici della Calabria e dell’Umbria (Amcu). Insieme all’autore è intervenuto Luigi Cimarra, etnolinguista e direttore del Museo di Civita Castellana; e il cantautore Otello Profazio nella doppia veste di studioso e cantante. Nel corso della presentazione, patrocinata dall’Assemblea legislativa della Regione Umbria, dall’Università per Stranieri di Perugia, dal Consiglio Regionale della Calabria, e da Radio Tre sono intervenuti musicisti e attori che hanno interpretato il repertorio tradizionale di Mesoraca Enrico Bindocci, Kirya Constantinou, Mirko Rovoyera, Sandro Paradisi, Luca Petrilli, Danilo Lubieri. Ha moderato il giornalista Claudio Bianconi. Il libro nasce dal progetto di ricerca “Voxteca” dell’Università per Stranieri di Perugia che dal 2001 sta esplorando in tutta Italia il contesto sociolinguistico ed etnomusicale. Dopo la Campania, la Puglia, e l’Umbria e la volta della Calabria in cui si esplora il mondo delle sonorità tradizionali con una particolare approfondimento agli aspetti linguistici, alla lingua della musica, e ai suoni tradizionali.
 

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com