Biblioteca Fumi di Orvieto da record: più 49% degli ingressi nel 2023 rispetto al 2022

ORVIETO – Sono le notizie che a vivoumbtria.it piacciono particolarmente: crescono gli iscritti e gli ingressi alla Biblioteca Fumi di Orvieto. Nel 2023 ha raggiunto quota 7.782 (+224) con un incremento significativo del 49% degli ingressi che sono passati dai 7.911 del 2022 a 11.825. Di questi 6.080 per studio (+23%) e 3.485 per partecipare a iniziative ed eventi, numero quasi triplicato rispetto all’anno precedente (1.243). Gli ingressi per prestito sono stati invece 924 e 405 quelli per consultazione mentre 931 sono stati gli accessi alla biblioteca ragazzi che da gennaio a giugno ha garantito i servizi di consultazione e prestito (186 accessi) e da metà luglio ha ripreso anche i laboratori (745). Complessivamente sono stati 4.537 i prestiti effettuati, 116 le consultazioni, 262 i prestiti interbibliotecari di cui 85 ricevuti da altre biblioteche e 177 le richieste ad altre strutture.

Sono poi 242 gli iscritti alla Media Library Online, il servizio di prestito digitale di libri quotidiani e periodici attivati dalla Regione Umbria. Nel 2023 sono state incrementate anche le collezioni accedendo ai fondi e ai bandi del ministero della Cultura e della Regione Umbria: 786 i nuovi libri moderni, 45 i periodici e 110 gli audiovideo.

“Cresce il numero delle persone – ha detto il sindaco Roberta Tardani – in particolare giovani, che scelgono la biblioteca come luogo di studio e di incontro perché viva, accogliente e aderente alle loro necessità, cresce il numero degli ingressi perché la biblioteca è diventata un punto di riferimento culturale vero e vitale per la città e le sue associazioni, perché è stata capace di aprirsi a nuovi settori, come quello interessante e coinvolgente del gaming, e di aprire e sfruttare tutti i propri spazi come il DigiPass e la sala eufonica, autentica chicca della struttura oggi nuovamente valorizzata”.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com