Danz’Week Competition a Gubbio dal 7 al 13 novembre

GUBBIO – A Gubbio dal 7 al 13 novembre Danz’Week Competition. Sono state presentate questa mattina, 7 novembre, in conferenza stampa, nella Sala del refettorio della Biblioteca Sperelliana, le giornate dell’iniziativa ideata da Cecilia Monacelli, direttrice del centro di formazione professionale Danz’Art e co-direttrice artistica della manifestazione insieme ad Afshin Varjavandi, maestro e coreografo internazionale.

COS’E’

“La Danz’Week Competition – si legge nella nota stampa del Comune di Gubbio – è una iniziativa pensata per formare e far crescere i giovani danzatori, grazie allo studio e allo scambio di esperienze. Quella del 2022 sarà un’edizione davvero speciale, grazie alla presenza di nomi di richiamo mondiale, a partire dal presidente di giuria Sidi Larbi Cherkaoui, coreografo e ballerino belga, direttore della compagnia Eastman, attivo a Broadway e in numerosi film di Hollywood. E poi, tra gli altri, Alin Gheorghiu, già ballerino e consigliere artistico dell’Opera di Bucarest; Pau Aran Gimeno, già danzatore del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch, ballerino della compagnia Eastman; Sara Lourenco, coreografa ospite presso l’Accademie Princess Grace di Montecarlo e Artez in Olanda; John Cranko, della Schule-Stuttgart in Germania, attualmente presso l’Accademia nazionale di danza a Roma; Macia Del Prete, coreografa per la compagnia Equilibrio Dinamico, “gestures” per la Peridance Contemporary Dance Company di New York, coreografa per il tour di Emma Marrone, fondatrice e coreografa della compagnia “Collettivo trasversale”; Damiano Artale, danzatore nel Ballet de l’Opéra National du Rhin a Mulhouse (Francia), danzatore al Ballet du Grand Theatre de Geneve (Svizzera), solista di Aterballetto. Le lezioni vedranno impegnati più di 200 iscritti, coinvolti anche in una “vetrina coreografica” che si terrà venerdì 11 novembre 2022, uno spettacolo di danza che ospiterà la compagnia Inc, innprogress collective, nella performance “Nas mãos/Tra le mani”, con le coreografie di Afshin Varjavandi”.

OLTRE LA DANZA

Gubbio Danz’Week Competition propone anche seminari con esperti, giornalisti e critici destinati agli studenti degli istituti eugubini e dei licei coreutici, sportivi e artistici.

Giovedì 10 novembre, alle ore 9.30 all’ex Refettorio della Biblioteca Sperelliana, è prevista anche una tavola rotonda dal titolo “La forza dei sogni: dialogo tra sport, arte e cultura per motivare i nostri giovani”.

Venerdì 11 e sabato 12, la rassegna propone open class, master audition e la competition.

Domenica 13, la conclusione della manifestazione coinvolgerà gli Sbandieratori di Gubbio in un saluto ai partecipanti, prima del galà finale che vedrà protagonisti – oltre ai finalisti del concorso – anche ballerini ospiti e professionisti internazionali.

Danz’Week verrà inaugurata con l’apertura della mostra fotografica di Luigi Bilancio intitolata “Aqva” e ospitata in via Baldassini. Una mostra già allestita in occasione delle rappresentazioni de “Il lago dei cigni” di Ricardo Nunez, al Teatro “San Carlo” di Napoli.

“Un ulteriore obiettivo raggiunto con l’edizione 2022 della manifestazione – sottolinea la nota stampa – è il coinvolgimento degli istituti scolastici della città e dei licei coreutici di Arezzo e di Bergamo. Tutto ciò attraverso la collaborazione sotto forma di progetto “alternanza scuola-lavoro” e i crediti formativi, come riconoscimento dell’importante valore artistico e formativo dell’evento, grazie soprattutto ai grandi nomi del panorama della danza che sono stati coinvolti. I ragazzi parteciperanno a tavole rotonde con esperti, spettacoli con ingresso gratuito e momenti di aggregazione e condivisione. Tra questi, la serata mocktail (cioè con cocktail analcolici) del 10 novembre nell’ex Palestra di San Pietro, come After Class dei ballerini partecipanti, organizzata in collaborazione con Tortuga Dance Garden”.

LE DICHIARAZIONI

“Punto di forza di Gubbio Danz’Week Competition, frutto una scelta ben precisa che certamente ci è costata un impegno enorme ma che oggi ci riempie di orgoglio e soddisfazione – spiega la direttrice artistica dell’evento Cecilia Monacelli – è la scelta di docenti e giurati selezionati, provenienti da tutto il mondo e dalle migliori scuole, accademie, esperienze professionali: siamo in grado di riuscire dare ai giovani stimoli importanti, ma soprattutto possibilità di visibilità, opportunità di studio ed esperienze di lavoro, grazie a direttori che arrivano dalle accademie, dai teatri e dalle migliori compagnie di danza nazionali e internazionali”. “Orgoglioso di far parte di questa nuova edizione” si è detto anche il coreografo Afshin Varjavandi, pronto “a portare a Gubbio un  evento di livelli altissimi, quanto a qualità della proposta e presenze, pari solo a manifestazioni che normalmente si vedono nel nord Europa”.

Il sindaco Stirati e l’assessore Damiani si sono detti “felici di poter ospitare a Gubbio un evento di questo calibro, un ulteriore, grande manifestazione capace di valorizzare al meglio le potenzialità del nostro territorio, che farà da attrattore per ragazze, ragazzi e per le loro famiglie, in arrivo da tutta Italia e non solo, pronti a vivere un’esperienza unica e di altissimo livello. Con piacere abbiamo messo a disposizione della Danz’Week il nostro know how e la nostra disponibilità: la capacità di accoglienza, la bellezza della città e l’ottimo programma della Danz’Week faranno il resto, offrendo a questi ragazzi una settimana indimenticabile”.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com