E' realtà la comunicazione istituzionale della Regione Umbria anche nella lingua dei segni

PERUGIA – Illustrata a Palazzo Cesaroni la convenzione siglata dall’Assemblea legislativa dell’Umbria e dall’Ente nazionale sordi-Umbria che prevede la realizzazione di servizi di interpretariato nella Lingua dei segni italiana (Lis).
Il presidente Marco Squarta non ha mancato di sottolineare che “Siamo tra i primissimi Consigli regionali, in Italia, ad aver sottoscritto accordi di questo genere. Sono orgoglioso di poter dire che nei giorni scorsi l’Ufficio di presidenza, all’unanimità, ha deliberato la sottoscrizione della convenzione per assicurare un servizio di comunicazione istituzionale nella lingua dei  segni. Tutto ciò avverrà – ha spiegato – attraverso video delle sedute d’Aula, conferenze stampa ed altre attività dell’Assemblea legislativa.Mediante questo atto ci stiamo impegnando per agevolare le persone sorde nella vita sociale consentendo loro di prendere parte, in maniera attiva, ad attività che finora sono state loro precluse. L’emergenza coronavirus – ha detto il presidente Squarta – ci ha dimostrato quanto è importante il ruolo degli interpreti per sordi. Considero il ruolo di questi interpreti di grande responsabilità. La lingua dei sordi è una vera lingua, è sbagliato definirla linguaggio. Spiace dover ammettere che l’Italia è l’unico Paese in Europa che non ha ancora riconosciuto questa lingua. Noi politici – ha concluso -, per agevolare il compito degli interpreti, dovremmo soltanto sforzarci un po’ a moderare la velocità del parlato, anche quando abbiamo tante informazioni da trasmettere. (https://tinyurl.com/y3ysvgq7(link is external) )”.
Luciana Rossetti, presidente Ente nazionale sordi (Ens)-Umbria: S”ono molto emozionata perché è la prima volta nella storia regionale che accade una cosa del genere. La Regione Umbria e l’Ente nazionale sordi hanno dato luogo ad un processo di avvicinamento come mai prima d’ora. É di grande importanza e rilevanza che l’Assemblea legislativa si apre alle persone sorde. I non udenti potranno finalmente sapere cosa accade attraverso sottotitoli ed interpreti professionisti che tradurranno il tutto nella lingua dei segni”.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com