Fabrizio Croce: “Perugia pensi a un progetto permanente per ricordare Sandro Penna”

PERUGIA – La richiesta è chiara: acquisire tutto o parte dell’archivio documentale-artistico di Sandro Penna e allestire un tributo permanente nei confronti del  poeta perugino. A farla è Fabrizio Croce, consigliere del gruppo civico di opposizione Idee Persone Perugia, a sindaco e alla giunta del Comune di Perugia.

Fabrizio Croce del gruppo “Idee Persone Perugia”

“Fino al 14 gennaio – sottolinea Croce – la Galleria Nazionale dell’Umbria ospiterà la mostra Un mare tutto fresco di colore. Sandro Penna e le arti figurative, con un’ampia selezione di documenti e quadri provenienti dall’archivio e dalla collezione personale di Penna, per il più grande omaggio a lui dedicato dalla sua città natale. Il futuro prossimo offrirà due occasioni interessanti per rafforzare le azioni temporanee o permanenti in ricordo di Penna, con l’anniversario della nascita, di cui cadranno 120 anni nel gennaio 2026, e i 50 anni dalla morte, nell’agosto 2027: la città deve farsi trovare pronta con progetti dedicati”.

Per questo, prosegue il capogruppo di Idee Persone Perugia in Consiglio comunale, “chiediamo che l’Amministrazione si faccia parte attiva nei confronti di enti o fondazioni pubbliche o private per valutare la possibilità di acquisire insieme l’archivio e la collezione di Sandro Penna, o attivare il Servizio Biblioteche per l’acquisizione del solo archivio, così da arricchire il patrimonio storico-artistico e culturale cittadino destinato alla fruizione pubblica e a disposizione di studiosi e appassionati. Allo stesso tempo, chiediamo che si realizzi, grazie all’auspicabile disponibilità e sensibilità della famiglia di Sandro Penna, un progetto permanente dedicato alla figura del poeta, che potrebbe collocarsi negli spazi della Biblioteca di San Sisto, a lui intitolata, o completare le collezioni permanenti di Palazzo della Penna”.

 

 

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com