Hanno suonato per la prima volta le tre nuove campane dell’Abbazia di San Pietro in Valle

FERENTILLO– Si è svolta con un grande seguito la cerimonia all’Abbazia di San Pietro in Valle a Macenano per l’inaugurazione delle tre campane che andranno ad essere collocate nel campanile del X/XI secolo. Un evento importantissimo proprio nel giorno dell’Ascensione, festa patronale della frazione. Le tre campane sono state donate: una dalla famiglia Lanfranco Amadio, la mezzana da Paola Agabiti Urbani e la campana grande dalla Fondazione Carit. Inoltre hanno contribuito con iniziative sociali anche la Pro loco di Ferentillo e l’Associazione gruppo dei campanari di Ferentillo.
La celebrazione liturgica nella chiesa abbaziale e stata presieduta dall’Arcivescovo di Spoleto Norcia  monsignor Renato Boccardo, il priore dell’ abbazia e parroco di Ferentillo monsignor Rinaldo Cesarini, il sindaco di Ferentillo Elisabetta Cascelli, il presidente della Pro Loco Emilio Rosati, e tante altre autorità e cittadini che hanno contribuito sia con il sostegno morale che con la loro collaborazione economica.
I campanari di Ferentillo hanno suonato con gioia e soddisfazione, per la prima volta, i nuovi bronzi sotto lo sguardo dei tanti presenti. Nei prossimi giorni saranno collocate nella apposita cella campanaria. Il campanile dell’Abbazia, quindi, va ad associarsi agli altri campanili del territorio comunale muniti di antichissime campane e tutte suonate alla vecchia maniera, ossia a mano, dai campanari. Un unicum nel panorama storico e artistico per divulgare e far conoscere questa antica arte che unisce sempre di più l’uomo a Dio.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com