Il sindaco di Magione: “La fermata del Frecciarossa a Terontola è una finestra in più sul Trasimeno”

MAGIONE – L’assessore Enrico Melasecche ha ufficializzato nei giorni scorsi che a febbraio il Freccciarossa fermerà a Terontola.  “La nostra proposta avanzata qualche anno fa come Unione dei Comuni del Trasimeno – commenta il sindaco di Magione Giacomo Chiodini -, era credibile e la Regione Umbria ha fatto bene a perseguire con determinazione questo obiettivo. Si tratta di un’ottima notizia che fa ben sperare per la ripartenza del turismo che ci auguriamo possa riprendere già da quest’anno, almeno a livello europeo”.

L’assessore Melasecche ha esplicitamente fatto presente che i vertici delle Ferrovie vorranno verificare i numeri che la fermata determinerà in termini di passeggeri. Chiodini non ha dubbi: “Terontola è da sempre una porta naturale di accesso all’Umbria. Non ci sarà bisogno di difendere in futuro questa fermata perché il bacino demografico e turistico di tre province (Arezzo, Siena e Perugia) costituirà di per sé una più che sufficiente base di utenti. L’Umbria avrà da febbraio una migliore capacità di accesso all’alta velocità per i suoi cittadini e per i turisti: una finestra in più sui nostri territori. Fondamentale – conclude il sindaco di Magione – il pressing fatto nel tempo dal Comune di Cortona assieme ai sindaci del Trasimeno”.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com