Inaugurata la mostra con le straordinarie foto aeree di Yann Arthus-Bertrand

CASTELLO DI POSTIGNANO – Sarà stata la cornice così piena di fascino, la straordinarietà dell’evento, l’immensa emozione di fotografie ardite, la moltitudine di gente accorsa anche da fuori dell’Umbria, di certo l’inaugurazione della mostra dedicata a Yann Arthus-Bertrand di sabato 4 maggio a Castello di Postignano è stata un vero e proprio evento  inserito nell’ambito dell’ottava edizione della manifestazione culturale “Un Castello all’Orizzonte”.

Bertrand illustra le due foto esposte a Castello di Postignano

E’ stato Pietro Del Re, giornalista de La Repubblica a introdurre il grande fotografo, ambientalista e accademico di Francia che ha “raccontato” una ad una le opere selezionate. Si tratta in particolare di una selezione di fotografie del progetto “La Terra vista dal cielo” in cui Yann Arthus-Bertrand con queste 46 immagini della terra scattate dall’alto, invita di fatto il pubblico ad un viaggio attraverso le realtà del mondo. Le sue immagini aeree riflettono la varietà dei contesti naturali e delle espressioni della vita, ma anche il segno dell’uomo e i suoi danni all’ambiente.
dav

L’esposizione sottolinea che, più che mai, i livelli e i modi attuali di consumo, di produzione e di sfruttamento delle risorse, non sono sostenibili a lungo. Essa illustra una tappa decisiva nella quale l’alternativa che offre uno sviluppo sostenibile aiuti a determinare i cambiamenti che permetterebbero di “rispondere ai bisogni del presente senza compromettere la capacità delle generazioni future di rispondere alle loro”. Questi cambiamenti, questo impegno efficace nella strada dello sviluppo sostenibile, non dipendono soltanto dalle volontà dei governi e delle potenze mondiali. Ognuno, individualmente, ha un ruolo da giocare per l’avvenire del pianeta, ciascuno ha il potere e il dovere di agire e di mobilitarsi in massa, per influenzare coloro che decidono. Yann Arthus-Bertrand offre i mezzi per una presa di coscienza attraverso questa mostra che è estremamente educativa. E a questo proposito è stata data agli organizzatori una buona notizia: l’esposizione che potrà essere visitata  fino al 16 giugno 2019 negli appartamenti Sabbioneta e Assisi tutti i giorni, dalle 10 alle 22 con ingresso gratuito, riaprirà a settembre per permettere alle scuole do visitarla.
 

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com