L'acqua bolle a Foligno in attesa per "I Primi d'Italia"

Foligno tira fuori il servizio buono e si prepara ad accogliere I Primi d’Italia il festival nazionale dei primi piatti arrivato ormai alla sua XXI edizione. Dal 26 al 29 settembre tutta la città si riempirà del gusto e dei profumi dei piatti tra i più amati e rinomati della tradizione culinaria italiana. Pasta certamente ma anche riso, polenta, gnocchi passando dalle zuppe fino al cous cous, declinati e presentati con infinita perizia e fantasia di combinazioni.
Si parte giovedì 26 settembre alle 19 con lo show cooking dello chef Andrea Mainardi e alle ore 22 con lo spettacolo di cabaret del comico Paolo Migone.
Primi di mare, gluten free, pasta fresca e ripiena, tartufo e primi della tradizione saranno solo alcune delle specialità che sarà possibile degustare durante tutto l’arco della manifestazione nei numerosi Villaggi del Gusto, punti di ristoro allestiti in tutto il centro storico che serviranno non stop oltre cento tipi diversi di primi piatti.
Alle degustazioni si affiancheranno incontri con chef stellati come Valeria Piccini, Marco Bottega e Silvia Baracchi, Show Cooking e Food Experience, dimostrazioni di cucina interattiva. Presso l’auditorium Santa Caterina i partecipanti saranno guidati da noti chef nella scoperta e nella creazione di deliziose pietanze come lasagne, paste della tradizione o primi piatti vegan.
Non mancheranno i corsi con un’attenzione speciale per i bambini: durante i laboratori Mani in Pasta e Pulcini in Cucina (tenuti entrambi a Palazzo Candiotti) i piccoli chef avranno la possibilità di sperimentare e realizzare ricette pensate appositamente per loro, per divertirsi ma nello stesso tempo scoprire sotto forma di gioco principi utili per sviluppare delle sane abitudini alimentari.
Nutrimento del corpo ma non solo, durante la manifestazione sono previsti concerti, mostre, stand di prodotti alimentari d’eccellenza e accessori di qualità per la cucina, camminate alla scoperta delle bellezze della città e approfondimenti. Tra le novità di quest’anno, che è quello in cui si celebrano i 500 anni dalla morte del Genio di Vinci, la mostra Leonardo tra i Primi d’Italia – Dalla tavola alla realtà aumentata a Palazzo Balducci-Spinola. Sembra infatti che Leonardo fosse un amante del buon mangiare e che sia stato proprio lui ad inventare la prima macchina per gli spaghetti della storia. Convegno di presentazione venerdì 27 alle 11, alla sala Rossa di Palazzo Trinci.
Tra gli eventi culturali collaterali alla manifestazione ricordiamo inoltre la mostra Mercati, della pittrice tedesca residente a Perugia Ines Renate Döllert. Le opere, che raccontano del fascino senza tempo di mercati italiani e non solo, saranno esposte dal 26 al 29 presso l’Art Gallery di Giovanni Remoli.
Eventi gratuiti e a pagamento, per maggiori informazioni e programma completo:  https://www.iprimiditalia.it/
 

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com