Cerca
Close this search box.

Mangiare a casa come al ristorante, l’idea nata a Ferentillo per una nuova convivialità

FERENTILLO – Lezioni di cucina, cena da asporto, ingredienti locali d’eccellenza consegnati a domicilio per prepararsi in casa un pasto da chef, ma anche menù degustazione pensati per continuare a vivere insieme il più tradizionale dei rituali di famiglia in Italia, il pranzo della domenica. Sono queste le iniziative lanciate dal Ristorante Piermarini, a Ferentillo, per continuare a offrire ai propri clienti la qualità e il gusto a cui la famiglia tiene da 30 anni, anche in questa nuova difficile fase dell’emergenza Covid.


Il primo pensiero, di fronte alle nuove restrizioni imposte del DPCM del 25 ottobre, per la famiglia Piermarini è stato come poter mantenere l’eccellenza di piatti e preparazioni anche nel degustarle fuori dal ristorante, con le soluzioni da asporto. Si può garantire la qualità degli ingredienti di base, ma come assicurarsi che nel trasporto non perdano in fragranza e bontà? Riscaldare le pietanze a casa quanto può penalizzare il gusto?
Ecco l’idea, originale e inedita: cenare al ristorante non è possibile? Nessun problema, si può avere una cena da chef direttamente a casa propria, con una lezione di cucina che insegna come preparare il pasto da asporto proprio come al ristorante. In altre parole, chi sceglie di ordinare la cena da asporto, prima di portarla a casa può partecipare
a una scuola di cucina esclusiva con Chef Primo Piermarini, che selezionerà e preparerà tutti gli ingredienti e insegnerà come cucinarli svelando i segreti dei suoi piatti più famosi.
La cena includerà prodotti locali d’eccellenza, le pietanze più apprezzate del ristorante e inoltre, per ogni menù, saranno consegnati anche 100gr di tartufo a persona, cavato o selezionato da chef Primo, da aggiungere a qualsiasi preparazione.

Ogni sabato e domenica di novembre inoltre il Ristorante Piermarini proporrà i suoi “pranzi delle feste”, degustazioni a tema con ingredienti locali e di stagione accompagnati dai vini della cantina Piermarini. “La nostra sfida, in questo momento, è consentire ai nostri clienti di continuare a vivere momenti di convivialità anche durante questa emergenza, senza mettere a rischio la propria salute ma senza rinunciare al piacere di godere insieme di un buon pasto” dice Primo Piermarini, fondatore del Ristorante Piermarini, che da oltre trent’anni è per moltissime famiglie del territorio il luogo di tanti pranzi insieme, matrimoni, anniversari e molti altri momenti importanti. “Da noi, le persone non vengono semplicemente a mangiare. Per molti nostri clienti, Villa Piermarini è una seconda casa dove riunire tutta la famiglia, celebrare occasioni importanti, costruire ricordi. Anche in questa emergenza, vogliamo continuare a essere il luogo dove le persone possono ritrovarsi e sentirsi unite, anche se distanziate.”

Via quindi all’autunno in Valnerina, con tutti i profumi che si sprigionano dalla cucina di Chef Primo.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com