Multiperso, relazioni e politica. A POPUP tra nuova sinistra europea e letterature di ricerca

PERUGIA – Domani a Perugia, giovedì 24 novembre, alle 18.30, in via Birago presentazione del volume di Ambrogio Santambrogio, docente di Sociologia al Dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Perugia.

Sabato 26 novembre, sempre alle 18.30, debutta la raccolta “Multiperso”, prima pubblicazione della collana di microfinzioni “glossa” – prima in Italia a occuparsi interamente di prose brevissime – della giovane casa editrice umbra pièdimosca. Con Carlo Sperduti – scrittore e librario, curatore del Multiperso e “dirottatore” della nuova collana – interverranno alcuni degli autori dei microracconti presenti nel volume

Doppio appuntamento, dunque, con i libri questa settimana a POPUP.

Giovedì 24 novembre lo spazio culturale e sociale in via Birago a Perugia ospiterà il secondo incontro della rassegna Di cosa parliamo quando parliamo di relazioni sociali, promossa dall’associazione MenteGlocale in collaborazione con i sociologi Lorenzo Bruni e Alessandra Polidori. Relazioni e politica sarà il tema dell’appuntamento, con Ambrogio Santambrogio, professore di Sociologia presso il Dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Perugia, che presenterà il suo nuovo libro Idee per una sinistra europea (Mondadori). Dialogherà con l’autore il giornalista Fabrizio Marcucci.

“Ha ancora un senso essere di sinistra? Non solo la risposta è positiva – si leggenella nota di presentazione dell’iniziativa –  ma mai come ora la sinistra è necessaria. Occorre però costruire una nuova sinistra, una sinistra che ancora non c’è, pienamente europea, capace di affrontare le sfide cui tutti nel mondo, più o meno allo stesso modo, siamo davanti, con soluzioni che guardano all’oggi pensando al domani: povertà, istruzione, pace, ambiente, malattie, diseguaglianze, democrazia, diritti sono questioni che non ammettono ulteriori dilazioni”.

Il debutto del Multiperso e di glossa

Sabato 26 novembre, sempre alle 18.30, a POPUP debutterà invece la raccolta Multiperso, prima pubblicazione della collana di microfinzioni glossa – prima in Italia a occuparsi interamente di prose brevissime – della giovane casa editrice umbra pièdimosca. Con Carlo Sperduti – scrittore e librario, curatore del Multiperso e “dirottatore” della nuova collana  – interverranno alcuni degli autori dei microracconti presenti nel volume (Niccolò Brunelli, Massimo Gerardo Carrese, Fiammetta Cirilli, Cristina Costantini, Luigi Di Cicco, Arianna Fiore, Marco Giovenale, Eda Özbakay, Marco Parlato, Cristina Pasqua, Francesca Perinelli, Damiano Torre). L’incontro sarà promosso in collaborazione con la libreria perugina Mannaggia.

Glossa – si legge nella nota stampa – nasce a margine della collana di narrativa di pièdimosca edizioni ossa, a margine della letteratura e dell’editoria attuali e pone attenzione particolare alla sperimentazione e alla scrittura pura e una vocazione all’eterogeneità. Prose brevissime ed eterogenee come quelle dei 35 autori che compongono la raccolta Multiperso. Si può imboccare una via, se ne possono imboccare molte. Ci si può soltanto perdere. Se non ci si perde, si rischia di arrivare. Di conseguenza: la tentazione di stare. Ma il multiperso non sta, nel multiperso ci si sposta”.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com