“Sergino memories”: chiedi chi era “Sergino” Piazzoli

PERUGIA –”La nostra realtà è tragica solo per un quarto: il resto è comico. Si può ridere su quasi tutto“.  Sergino Piazzoli amava ridere e amava Albertone Sordi che questo concetto ha lasciato in eredità alla sua maniera. Incontrovertibile. Con questa premessa, dunque, ci piace pensare a “Sergino memories” nella speranza della riproposizione, per la sua parte, di quello spirito con il quale Piazzoli in piena notte era capace di telefonare all’amico musicista Adolfo Broegg, e viceversa, se c’era una barzelletta nuova da raccontare. Oppurre chiamarti per dirti dell’ultima battuta di Leonaro Malà che in quanto a umorismo non ha mai difettato.

Dunque, “Sergino memories”, si rivelerà una bellissima e opportuna idea se fuori resterà il patetistmo malinconico stile “rimembranza” da parte di chi sarà invitato a ripercorrere le “memorie” a lui riferite una volta chiamato a salire sul palco o a comporre mostre o libri a riguardo.

IL PROGRAMMA

 

I CONCERTI

Intanto va detto che sono tanti e tutti di spessore i concerti inseriti ad hoc nelle stagioni di “Moon in June” e del “SanFra” con un appuntamento pure all’interno del cartellone di Umbria Jazz.

Enzo Avitabile

La data di inizio del tutto è simbolica: 14 giugno (ore 21) giorno del compleanno di Piazzoli. Il cartellone del SanFra all’Auditorium San Francesco di Perugia ospiterà Enzo Avitabile, l’artista che lo stesso Piazzoli aveva invitato nel 2010 al Piccolo Teatro degli stabili di Assisi per festeggiare i trent’anni di attività di promoter di eventi. Il polistrumentista partenopeo presenterà il progetto “Acoustic World” che ripercorre in chiave acustica gli ultimi 12 anni della sua produzione discografica.

Un “concerto per Sergio Piazzoli” sarà anche quello del 21 giugno (ore 19.45) in compagnia del suggestivo scenario del tramonto all’Isola Maggiore del Lago Trasimeno. Sarà infatti Malika Ayane ad aprire il festival Moon in June con un omaggio a Piazzoli.

Malika Ayane

“Un legame univa Malika e Sergio – è stato detto dagli organizzatori –  un’ammirazione reciproca e una stima profonda che ha spinto la cantautrice ad accettare questo speciale invito. Accompagnata da un trio acustico, Malika Ayane darà vita quindi ad un’esibizione intima e raffinata con un omaggio sentito ad un amico speciale.

Il 22 giugno (ore 19.45), per la seconda giornata di Moon in June, sarà la volta di “Danilo Rea Play Ryuichi Sakamoto”. All’Isola Maggiore di Tuoro, sempre per il festival, il pianista e compositore italiano di fama internazionale omaggerà il grande Sakamoto, nome che fa parte della lunga lista di artisti internazionali arrivati in Umbria grazie a Piazzoli, con un concerto esclusivo che si terrà al tramonto sull’incantevole perla del Lago Trasimeno.

Un’occasione unica per immergersi nelle melodie evocative e nelle armonie raffinate del compositore giapponese, lasciandosi trasportare dalla magia del luogo e dalla maestria del pianista italiano. Ad aprire il concerto al tramonto sarà il progetto “Profili Mediterranei”, duo con Peppe Stefanelli (percussioni) e Maurizio Zammartino (chitarra) che proporrà un concerto di musica mediterranea, con influenze dal jazz, dalla musica popolare e dalla world music. La partecipazione straordinaria dell’attore Bolo Rossini arricchirà la serata con letture di testi poetici e narrativi. Special guest il fisarmonicista Sandro Paradisi e la cantante Mariangela Berazzi.

Il giorno successivo, 23 giugno, ore 19.45 e sempre all’Isola Maggiore per Moon in June in programma, con il sostegno della Fondazione Perugia, “Connessioni sonore”, un viaggio musicale senza confini con protagonisti Dj Ralf, Ramberto Ciammarughi, Francesco Magnelli, Ginevra Di Marco, Patrizia Bovi, Davide Sartori. “Un crocevia di epoche e culture sonore – affermano gli organizzatori – con un cast stellare di artisti pronti a far viaggiare attraverso i secoli e i generi musicali più disparati”. Ad aprire alle ore 18.45 il concerto ci sarà la cantante Giorgia Bazzanti con Massimo Colabella in “Chitarra & Sound experience”. Una cantautrice dalla personalità decisa e potente, sensibile ed elegante, con una voce che sfida le convenzioni attraverso brani che rivelano una femminilità coraggiosa ed imprevista, corpi liberi e disegnati, scenari fascinosi e tinte color fuoco. In un’atmosfera suggestiva tra sonorità acustiche ed inattese.

Il 27 giugno (ore 21) alla Rocca del Leone di Castiglione del Lago “Crêuza de Mä in tour” per Moon in June, protagonista Mauro Pagani a quarant’anni dalla pubblicazione dello storico album scritto da Fabrizio De Andrè con Pagani.

Anche Perugia sarà toccata dai concerti grazie all’arena del Barton Park a Pian di Massiano. E proprio qua il 28 giugno (ore 21) si esibiranno i CCCP-Fedeli alla Linea. Il loro ritorno sulle scene live è senza dubbio uno degli eventi più attesi nell’estate 2024 e saranno in Umbria, in esclusiva regionale, all’interno degli eventi di Moon in June. A 40 anni dal primo EP, “Ortodossia”, Giovanni Lindo Ferretti, Massimo Zamboni, Annarella Giudici e Danilo Fatur saliranno quindi anche sul palco perugino.

Il 29 giugno sempre al Barton Park di Perugia spazio anche ad una carrellata di gruppi ed artisti umbri con la serata “Umbria in musica”. Serata voluta da Patrizia Marcagnani dedicata ai musicisti locali che hanno dato lustro alla regione: L’Estate di San Martino, Micrologus, Alessandro Deledda, Toti Panzanelli e Nicola Polidori, Silvio D’Alessandro Trio, si alterneranno sul palco in ricordo del promoter Piazzoli. L’evento è ad ingresso gratuito.

Tra le città coinvolte c’è Umbertide, dopo Perugia il luogo per antonomasia dello storico festival “Rockin’Umbria”. Il 30 giugno (ore 21) in piazza San Francesco andrà in scena “John Greaves play Robert Wyatt and more” per la stagione di Moon in June, festival di cui Wyatt è presidente onorario (amatissimo da Sergino). John Greaves è figura centrale nello sviluppo di quella che viene chiamata Scuola di Canterbury. Fondatore dell’ensemble seminale Henry Cow, collabora già da quegli anni con Robert Wyatt sia live che in studio. Sarà quindi un sentito omaggio alla musica di Wyatt ma che guarda anche alla storica carriera dei membri della sua formazione, con canzoni di David Allen, di Greaves stesso e altri classici canterburiani e non solo.

Anche l’avvio di Umbria Jazz sarà con un sentito omaggio a Sergio Piazzoli, evento organizzato in collaborazione con il Comitato “Per Sergio Piazzoli”.

Vinicio Capossela

Il 12 luglio all’Arena Santa Giuliana di Perugia, chiamata così proprio dal promoter perugino, protagonista sarà Vinicio Capossela con un concerto in occasione del trentennale dell’uscita di “Camera a Sud”. Da lui ci si attendono aneddoti carichi di un’amicizia vera e che li ha f0rtemente legati negli anni.

Alla Rocca del Leone di Castiglione del Lago il 26 luglio sarà il turno di Piero Pelù, all’interno del cartellone “Lacustica”. Per il suo “Deserti Tour” il cantante, tra i classici del suo repertorio da solista e da frontman dei Litfiba, sarà accompagnato da una band di super musicisti del calibro di Giacomo Castellano “Castillo” alla chitarra, Luca Martelli “Mitraglia” alla batteria e Max Gelsi “Sigel” al basso.

Il 28 agosto (ore 21) si tornerà al Barton Park con ospiti internazionali. Arriveranno a Perugia i Kokoroko. Nati dal fermento musicale della scena londinese, i Kokoroko sono un collettivo di otto elementi guidati dalla trombettista Sheila Maurice-Grey. Le loro radici afro-caraibiche si intrecciano con la passione per il jazz, dando vita a un sound unico ed esplosivo.

Ha risposto all’appello Francesco De Gregori. “Un musicista tra i musicisti. Uno che conosceva cosa c’è al di qua e al di là del palcoscenico. Gli abbiamo voluto tutti bene perché aveva il dono di amare la musica”: così ricordò Piazzoli lo stesso De Gregori in occasione del concerto omaggio che gli dedicò a Foligno a pochi mesi dalla sua scomparsa. Ora l’appuntamento è il 29 agosto all’Arena del Barton Park di Perugia. Aprirà il concerto Angela Baraldi, già ospite di alcuni tour del cantautore romano, la prima volta nel 1993.

LA MOSTRA

Il titolo è un po’ ridondante per il concetto espresso all’inizio, ma nelle intenzioni vuole essere proprio una mostra commemorativa “Dieci anni senza Sergio Piazzoli” in collaborazione con la Provincia di Perugia Cerp della Rocca Paolina14 giugno – 21 luglio. “Sarà ripercorsa – spiega chi l’ha allestita – l’attività di Piazzoli attraverso una collezione di materiali fotografici, manifesti e non solo per far conoscere l’influenza che il suo lavoro ha avuto nel mondo musicale: dai primi passi della sua carriera fino all’organizzazione di concerti epici che hanno reso l’Umbria famosa a livello mondiale. La mostra sarà visitabile dal martedì alla domenica (dalle ore 11 alle 19). Fino al suo termine ogni visitatore potrà portare un suo ricordo personale (video, foto, ecc….) e consegnarlo alla mostra”. Il 14 giugno alle ore 18 ci sarà l’inaugurazione e a seguire la sonorizzazione della mostra: verrà trasmesso l’audio-visivo “Viaggio solo” scritto e diretto in esclusiva da Suoni Incisi (in replica il 12 luglio sempre alle ore 18), un collettivo composto da giovani ammiratori di Piazzoli.

IL LIBRO-CATALOGO

Infine, con tutti i materiali della mostra e non solo è stato realizzato anche un libro/catalogo che “contiene – è stato spiegato – pure testimonianze di artisti, promoter, rappresentanti istituzionali, giornalisti, spettatori che sarà poi presentato nelle principali città umbre. A dieci anni dalla prematura morte di Piazzoli, questa pubblicazione ne ricorda l’esplosiva figura di promoter e organizzatore di concerti, conosciuto e amato dai suoi stessi colleghi, per non parlare dei musicisti, sempre pronti a venire in Umbria, sicuri di trovare supporti tecnici all’altezza e luoghi pieni di magia”.

L’INSTALLAZIONE

Interessante e assolutamente aderente, ci pare il progetto a cura della Signorini Associati “Panchine sonore”. Saranno due, una sul pontile dell’Isola Maggiore (inaugurazione 21 giugno, ore 18.30, prima del concerto di Malika Ayane) e una ai Giardini del Frontone di Perugia (inaugurazione 12 luglio, ore 18.30, prima del concerto di Vinicio Capossela). Accanto alle panchine ci sarà un totem con un QR Code grazie al quale attraverso l’uso di smartphone si potranno scaricare play list musicali ed ascoltare seduti guardando l’orizzonte i brani amati da Piazzoli.

IL TEATRO

In collaborazione con il Piccolo Teatro degli Instabili alla Rocca Minore di Assisi dall’8 al 16 luglio andranno in scena le repliche (info, biglietti e prenotazioni: 333 7853003 – info@ogniangoloognipietra.it) di “Segnaletica per occhi spenti” per la regia di Samuele Chiovoloni. Nello scenario della Rocca Minore e nei suoi dintorni, gli spettatori accuratamente bendati saranno presi per mano dai performer della Compagnia del Piccolo Teatro degli Instabili e condotti in un viaggio tra le pietre di un labirinto segreto. Una condizione di assoluto isolamento che chiede allo spettatore di rinunciare al controllo, di abbandonarsi ad una guida. Un’esperienza per far vivere ai singoli individui una suggestiva odissea realizzata attraverso testi originali in un rapporto uno a uno attore-spettatore.

IL SITO

“Sergino Memories” è anche un sito web (www.serginomemories.it) dove è possibile acquistare in prevendita i biglietti dei concerti in programma e una pagina social (su FB il profilo “Musical Box Eventi” è tornato ad essere operativo trasformandosi in “Sergio Piazzoli”).

HANNO DETTO

Oggi a palazzo Donini la conferenza stampa di presentazione della manifestazione (anche nella foto di copertina).

Wladimiro Boccali, presidente del Comitato per le celebrazioni: “L’intento dell’iniziativa è stata quella di ricordare una personalità pubblica che ha dato molto a Perugia, all’Umbria e alle sue istituzioni. Quella che raccontiamo è soprattutto una storia collettiva e lo facciamo con tanta musica soprattutto, ma non solo, grazie alla collaborazione di chi organizza eventi e attività culturali”.

Donatella Tesei, governatrice Regione Umbria: “Come Regione abbiamo puntato molto sui grandi festival dell’Umbria che ci fanno conoscere in Italia e nel mondo e quindi mi sono resa subito disponibile a sostenere anche questa iniziativa, come un grandissimo e ulteriore evento per promuovere la nostra regione. Un evento che vuole ricordare, anche attraverso il coinvolgimento di tanti soggetti, una figura straordinaria e di esempio come quella di Piazzoli, anche per farla conoscere ai più giovani”.

Leonardo Varasano, assessore alla Cultura del Comune di Perugia: “Porto i saluti del sindaco di Perugia Andrea Romizi, presidente onorario del Comitato, e il compiacimento per l’iniziativa da parte dell’amministrazione comunale. Il percorso che ci ha portato ad oggi ha trovato parere favorevole in tutte le direzioni, anche perché l’iniziativa è frutto di legami personali ma anche della gratitudine che le nostre comunità devono a Piazzoli”.

IL COMITATO

I fondatori: Wladimiro Boccali, Stefano Mazzoni, Patrizia Marcagnani, Virgilio Ambroglini, Patrizia Brutti, Fabrizio Croce, Luca Grossi, Gianluca Liberali, Francesco Maria Perrotta, Annalia Sabelli Fioretti, Giovanni Tarpani, Gabriele Violini. Al fine di promuovere il Comitato e le sue iniziative e sviluppare i rapporti istituzionali è stato designato, nella persona del sindaco del Comune di Perugia, un presidente onorario del Comitato.

Gli enti fondatori: Regione Umbria, Provincia di Perugia, Comune di Perugia, Comune di Assisi, Comune di Spello, Comune di Tuoro sul Trasimeno, Comune di Umbertide.

Hanno aderito al Comitato: Comune di Castiglione del Lago, Associazione culturale “Gli Instabili”.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com