Solidarietà alla Compagnia ucraina di Alice in Wonderland: il Lyrick replica lo spettacolo

ASSISI – Assisi, il Teatro Lyrick e l’associazione ulturale ZonaFranca hanno aderito alla rete nazionale di sostegno fra teatri che permetterà alla compagnia ucraina di circo contemporaneo Circus-Theatre Elysium di proseguire la tournée dello spettacolo Alice in Wonderland, iniziata in Europa prima dello scoppio della guerra, e impossibilitata adesso a rientrare in patria.

Per questo dopo il successo riscosso nella precedente rappresentazione di febbraio sempre al Lyrick, verrà riproposto il 30 aprile nuovamente lo spettacolo per sostenere un messaggio di pace e solidarietà. Tutto il ricavato sarà interamente devoluto alla Compagnia.

“Siamo profondamente grati all’Italia, ai teatri, alle istituzioni e a tutti coloro che ci stanno aiutando afferma il direttore del Circus-Theatre Elysium, Oleksandr Sakharov – Il calendario è in continuo aggiornamento. In questo momento, lo show rappresenta un salvacondotto per la compagnia, ma è anche un modo per avere le risorse necessarie a portare al sicuro le famiglie degli artisti e dei tecnici. Alcune sono già arrivate in Italia, altre sono ancora sotto le bombe”.

“Da parte mia – dichiara Paolo Cardinali, direttore artistico del Teatro Lyrick e presidente di ZonaFranca – oltre all’amicizia che ci lega alla compagnia e alla produzione Italiana della medesima, abbiamo deciso di riprogrammare lo spettacolo realizzato dalla grande compagnia ucraina di circo contemporaneo, per una questione di vicinanza ad un popolo martoriato dalla guerra, nonché per l’oggettivo valore artistico dello spettacolo. Crediamo fortemente che l’arte e la bellezza dovrebbero essere l’unico linguaggio universalmente riconosciuto privo di confini e di bandiere. A conferma di questo, abbiamo già inserito nella prossima stagione teatrale, compagnie di danza provenienti anche dalla Russia».

“Come Città di Assisi abbiamo immediatamente e convintamente aderito all’iniziativa di sostegno fra teatri per riproporre lo spettacolo. Tutto il ricavato della vendita dei biglietti andrà alla compagnia Ucraina e permetterà ad artisti e tecnici di sottrarre alla guerra le proprie famiglie. Per questo invitiamo i nostri concittadini a vedere questo spettacolo e a recarsi al botteghino per acquistare questi biglietti, che si trasformeranno in generosità e solidarietà concrete. Che la bellezza di questo spettacolo e la generosità degli spettatori possano diventare la metafora di una intera famiglia umana che ripudia la guerra e che la vince all’insegna della fraternità”.

LO SPETTACOLO

E’ ispirato al romanzo fantastico di Lewis Carrol del 1865, con oltre 30 artisti in scena. Un progetto artistico sofisticato ed elegante, capace di raccontare l’onirico intrecciando molteplici discipline: la ginnastica acrobatica, la recitazione, la danza. I personaggi – Alice, il Cappellaio Matto, il Coniglio, il Gatto del Cheshire e la Regina Nera – appariranno davanti al pubblico nella loro interpretazione circense, sullo sfondo di impressionanti scene 3D. Circus-Theatre Elysium è un progetto artistico di Oleg Apelfeld, fondato nel 2012 come circo collettivo che riunisce atleti, danzatori e acrobati con l’obiettivo di diffondere lo spettacolo circense come forma espressiva moderna e potente, anche con l’ausilio di sofisticati mezzi scenotecnici. Il suo primo spettacolo, Fairytale Show, sold-out in Francia, riunisce i numeri che sono poi confluiti nello spettacolo completo, Alice in Wonderland, che la compagnia ha portato anche in Europa e in Cina. Attualmente conta su un ensemble di oltre 50 persone, di cui 7 solisti, 12 acrobati, 20 ballerini.

Tra i teatri e le istituzioni culturali italiane che finora hanno aderito alla rete di solidarietà figurano ERT Fondazione, Accademia Perduta/Romagna Teatri, il Teatro Regio di Parma, il Teatro degli Arcimboldi di Milano, il Teatro Lyrick di Assisi ed altri.

Prevendite su circuito TicketItalia.

 

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com