Stasera 5 novembre “Ezra in gabbia”, sul palco Mariano Rigillo è Ezra Pound

Per la nostra rubrica Da vedere in tv segnaliamo stasera 5 novembre lo spettacolo teatrale “Ezra in gabbia o il caso Ezra Pound” su Rai 5. Ci sarà un’introduzione curata da Paolo Mieli alle 21,15 e poi lo spettacolo alle 21,25 con Mariano Rigillo (nella foto di copertina) e Anna Teresa Rossini. Scritto e diretto da Leonardo Petrillo.

Al centro del palcoscenico una gabbia. Quella dove fu rinchiuso Ezra Pound, 60 enne, nel campo di prigionia dell’esercito americano di Metàto, a Pisa (Disciplinary Training Center of the Mediterranean Theater of Operations). Pound rimase per 25 giorni, nell’estate del 1945, giorno e notte, in una gabbia di rete metallica, un tetto di lamiera ed il pavimento in cemento, esposta alle intemperie e illuminata costantemente durante la notte. Con quella gabbia iniziarono 12 anni e 11 mesi di reclusione in manicomio criminale ai quali il governo americano costrinse quello che è stato non solo il poeta più influente del ventesimo secolo, ma un maestro di pensiero, un ecologista, che ha proposto una sorta di bioeconomia, per un progresso rispettoso dei ritmi vitali e biologici, e un economista che ha criticato la nozione quantitativa, anticipando il pensiero d’una decrescita felice. Fu liberato nel 1958. Da allora il silenzio ha accompagnato i suoi ultimi anni di vita. Ora dopo 60 anni è “tornato”, per chiedere agli spettatori di giudicarlo, per avere quel processo che non ha avuto.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com