Continuano gli appuntamenti in omaggio a Pina Bausch

PERUGIA – Nelken Line di Pina Bausch, riprodotta da oltre 150 persone ai Giardini Carducci di Perugia lo scorso 5 maggio, ha lasciato il segno e intanto cresce l’attesa per i prossimi appuntamenti legati al ricordo della rivoluzionaria coreografa tedesca a 10 anni dalla sua scomparsa e curati da HOME Centro Creazione Coreografica insieme al Teatro Stabile

Smanie di Primavera prosegue con"Almost Maine"dal 13 al 16 maggio

Lo spettacolo teatrale intitolato "Almost Maine"

PERUGIA – La rassegna Smanie di Primavera ospita al Teatro Morlacchi da lunedì 13 a giovedì 16 maggio ALMOST, MAINE tratto dal bestseller di John Cariani, con Jacopo Costantini, Ludovico Röhl, Giulia Trippetta, Silvia Zora, per la regia di Samuele Chiovoloni.

In 150 alla "Nelken Line" di Pina Bausch a Perugia

PERUGIA – Tra danzatori professionisti e dilettanti, curiosi, comuni cittadini e le numerose realtà coreutiche umbre, saranno oltre 150 gli appassionati che parteciperanno alla celebre “camminata” di Pina Bausch nelle strade di Perugia domenica 5 maggio.

Che schianto la "Commedia con schianto" di Liv Ferracchiati

Liv Ferracchiati

PERUGIA – ”Commedia con schianto. Struttura di un fallimento tragico”, ultimo lavoro scritto e diretto da Liv Ferracchiati, ha avuto il suo debutto nazionale il 22 aprile al Teatro Morlacchi di Perugia. Lo spettacolo si è inserito nell’ambito della rassegna Smanie di Primavera, organizzata dallo Stabile Umbro.

"L'uomo che cammina" in anteprima al PostModernissimo lunedì 8 aprile

Il film "L'uomo che cammina"

PERUGIA – Dopo ”Un Eschimese in Amazzonia”, Smanie di Primavera prosegue lunedì 8 aprile alle 21, al PostModernissimo con l’anteprima nazionale del film ”L’uomo che cammina” con Antonio Moresco, scrittore, saggista e drammaturgo, tra le voci più rilevanti del panorama culturale italiano.

Perugia celebra l’artista Pina Bausch

The Nelken Line

PERUGIA – Perugia aderisce al progetto della Pina Bausch Foundation che vuole rendere omaggio all’indimenticata coreografa a 10 anni dalla sua scomparsa, invitando a danzare ”The NELKEN-Line”, una delle sue sequenze più famose, tratte dallo spettacolo “Nelken” del 1982, in cui semplici ma precisi gesti raccontano l’avvicendarsi delle quattro stagioni mentre i danzatori procedono in