Cerca
Close this search box.

Torna domani anche in Umbria “Buongiorno Ceramica” tra antiche tradizioni e contemporaneità

DERUTA – Abbiamo parlato su vivoumbria.it nei giorni scorsi dell’iniziativa di Città di Castello dove la ceramica si farà arte per disegnare straordinarie e uniche tazzine di caffè. Ma il 18 e 19 maggio vedono altre città aderire alla decima edizione di “Buongiorno Ceramica” che si celebra contemporaneamente in 57 città italiane. Nella locandina vedete i centri umbri: oltre Castello, Orvieto, Umbertide, Gubbio, Gualdo Tadino, Perugia.

Ovviamente non poteva mancare Deruta. Qui il programma di appuntamenti  si svolgeranno nel centro storico e si concentra in modo particolare sulla mostra dell’artista internazionale Ioana Maria Sisea e l’esposizione collettiva “Incontrinterra” curata dall’Associazione Freemocco. Oltre a ciò verranno realizzate una serie di iniziative di carattere artistico, ludico e pedagogico.

La mostra di Ioana Maria Sisea, che verrà inaugurata il 18 maggio alle ore 17:00 presso il Museo Regionale della Ceramica di Deruta, è rappresenta da scultoreo raffigurante micro-narrazioni espresse sotto forma di satira della contemporaneità ispirata alla storia della Romania comunista, che viene reinterpretata per affrontare i temi della perdizione e del materialismo.

Le sculture fanno parte della serie “Le avventure di Orso Lache e dei suoi amici”, già presentata dall’artista romena alla Galleria Rosenfeld di Londra nel 2023. Le piccole opere, realizzate in ceramica e smalto, raffigurano orsi che interagiscono con donne seminude. Nel racconto di Ioana, l’orso diventa un simbolo potente di diversi significati, tra cui il caos, la corruzione politica, l’abuso di potere e lo sfruttamento del corpo femminile che avviene in Romania.

Altra iniziativa di punta è “Incontrinterra”, un’esposizione collettiva di pezzi rappresentativi dei Comuni che fanno parte della Strada della Ceramica in Umbria, che verrà inaugurata il 19 maggio alle 18.30 presso il Granaio in Piazza Cavour 1.

Obiettivo della mostra è quello di indagare le prospettive e le visioni contemporanee di una selezione di artisti e designer che vivono o lavorano nelle città umbre di antica tradizione ceramica, offrendo uno sguardo sulle inevitabili influenze storiche e culturali dei luoghi sull’ingegno e genialità dei seguenti artisti: Luca Baldelli, Simona Baldelli, Fanette Cardinali, Nicola Boccini, Daniele Buschi, Christopher Domiziani, Marino Ficola, Attilio Quintili, Barbara Amadori, Nello Teodori, Maurizio Tittarelli Rubboli, Tony Bellucci, Marilena Scavizzi, Marino Moretti, Emilio Paradiso, Sara Cancellieri, Cecilia Damiani, Annalisa Guerri, Jean Christope Clear, Ilaria Pennoni.

Le altre iniziative che si terranno a Deruta tra il 18 e il 19 maggio sono la mostra “Artista per un giorno” che si svolgerà presso il Liceo artistico “Alpinolo Magnini”, costituita da opere o elaborati degli studenti del Liceo. In questa occasione il design della ceramica, la decorazione, la grafica pubblicitaria, la fotografia, la pittura e la scultura, si uniranno per favorire la diffusione di arte e cultura. Altro evento è “Ceramista per un Giorno” che si terrà presso il Chiostro di San Francesco, che offre la possibilità di seguire laboratori e dimostrazioni di tornio e pittura per poi sperimentare in prima persona l’uso di questo macchinario e ricevere il certificato di ceramista per un giorno.

Altro appuntamento è “Il Museo racconta: camminare sull’arte” organizzato al Museo Regionale della Ceramica di Deruta cui seguirà un Laboratorio Mastri Maiolicari con focus tematici e laboratori didattici rivolti a bambini dai 5 ai 12 anni. E infine verranno presentate le nuove acquisizioni del Museo Regionale della Ceramica di Deruta con le donazioni di Arzilli e Liti.

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com