Un trio con Bulgarelli e Tucci (Bat) nei progetti del pianista Riccardo Arrighini

PERUGIA – E’ da quasi quindici anni che Riccardo Arrighini rivista e rimanipola le arie di Puccini, le ampia e ne individua il giusto mood, la giusta sintesi jazz: mano a mano che questo lavoro procedeva progressivamente, si sono presentate numerosissime occasioni di incontro con un vasto pubblico nel corso degli anni, prima di arrivare al duo con il trombettista Andrea Tofanelli con cui nella serata di sabato 14 dicembre ha dato vita al concerto al Giò Jazz Area. L’attento lavoro di cesello sulle partiture pucciniane, reinterpretate in chiave jazz ad opera del pianista, ne hanno fatto un lavoro ammiccante da un lato ad un lirismo intenso e fruibilissimo, calibrato sulle arie più celebri di Puccini, dall’altro un interessante esperimento di accentazione jazz. Arrighini sarà di nuovo presto in duo con il sassofonista argentino Javier Girotto, ma nel frattempo sta lavorando ad una lunga serie di progetti che ci anticipa in questo podcast.

 

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com