Cerca
Close this search box.

Un viaggio sino agli inferi con "Inferno di Dante" al teatro Brecht

PERUGIA – Uno spettacolo che ha condensato l’intero Inferno di Dante in un viaggio breve, intenso e vorticoso, quello messo in scena dalla Fontemaggiore sabato 25 gennaio al Teatro Brecht  di San Sisto, con la regia di Beatrice Ripoli. Il testo dantesco, adattato da Valentina Renzulli, ha visto protagonisti Amedeo Capitanelli, Maurizio Castellani, Mauro Lipari, la stessa Valentina Renzulli, Beatrice Ripoli e Matteo Svolacchia, con la voce fuori campo di Claudio Carini. La recitazione alternava i versi alla parafrasi, cosa che ha consentito anche al pubblico meno preparato sulla Divina Commedia di entrare nello spirito dell’opera in modo coinvolgente. Il pubblico è stato guidato da Virgilio attraverso una serie di quadri suggestivi, mentre Dante era presente come voce fuori campo.

Fontemaggiore, la cui storia risale al 1948, è dal 2015 Centro di produzione teatrale riconosciuto dal Ministero per i Beni e le attività culturali, e si dedica in prevalenza al teatro per ragazzi e al teatro contemporaneo, con un elevato numero di spettacoli e presenze ogni anno. Gestisce tre teatri comunali, tra cui il Teatro Brecht di Perugia: una realtà importante per il panorama culturale della città.
 
Fotografie e testi: Claudia Ioan e Massimiliano Tuveri

Articoli correlati

Commenti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com