Alla Sala Cutu "Cartoline da casa mia": il teatro racconta il dramma dell'Hikikomori

foto di scena di Cartoline da casa mia

PERUGIA – Sabato 30 novembre, alle 21 in Sala Cutu, prosegue la XXV edizione della Stagione Indizi con il secondo appuntamento in programma dal titolo Cartoline da casa mia  – vietato ai minori di 18 anni – prodotto da Alessandro Vitiello Home Gallery, scritto da Antonio Mocciola e interpretato dal giovane e talentuoso Bruno Petrosino,

Hikikomori, il fenomeno dell’esilio volontario degli adolescenti (e non solo)

Un problema sociale rilevante di cui però si parla poco ancora in Italia, ma che sempre più (purtroppo) sta prendendo piede già dagli anni Novanta: l’hikikomori, termine giapponese – proprio in Giappone ha origine intorno agli anni Ottanta – che significa ”stare in disparte”, utilizzato per descrivere chi si ritira dalla vita sociale per lunghi